|

Agenda >  Appuntamenti >  2017 >  Gennaio >  Evento

LA REGIA MARINA E LA GRANDE GUERRA

11/01/2017Appuntamenti
San Marino RTV presenta i documentari storici presso lo Stato Maggiore della Marina con approfondimenti inediti

Roma - mercoledì 11 gennaio, alle ore 15:00, presso la biblioteca storica di Palazzo Marina, sede dello Stato Maggiore Marina, saranno presentati i documentari, prodotti dalla Radiotelevisione della Repubblica di San Marino con il contributo dell’Ufficio Storico della Marina Militare, sulle attività svolte dalla Regia Marina nel corso della Prima Guerra mondiale.
L’iniziativa rientra nel programma ufficiale delle commemorazioni del Centenario della Prima Guerra Mondiale a cura della Presidenza del Consiglio dei Ministri - Struttura di Missione per gli Anniversari di interesse nazionale e vedrà la partecipazione del Capo di Stato Maggiore della Difesa, generale Claudio Graziano, Capo di Stato Maggiore della Marina, ammiraglio di squadra Valter Girardelli e del Direttore Generale di San Marino RTV, dott. Carlo Romeo nonché di altre Autorità istituzionali civili e militari.
Durante l’evento, moderato dal giornalista e conduttore radiotelevisivo Tiberio Timperi, i vari studiosi che hanno collaborato al progetto illustreranno con approfondimenti inediti i ruoli rivestiti da Roma, Brindisi e Venezia nella Grande Guerra: tre città italiane di fondamentale importanza per la Regia Marina e per le sorti finali della Guerra. Tra gli argomenti trattati verranno approfonditi: lo studio delle nuove tecnologie dell’etere e soprattutto “l’esercizio del Potere Marittimo” in Adriatico e nel Mediterraneo elemento, quest’ultimo di assoluta rilevanza per la vittoria finale.
L’evento è stato organizzato in collaborazione con l’Ufficio Pubblica Informazione e Comunicazione della Marina Militare e verrà svolto presso la storica biblioteca centrale di Palazzo della Marina, edificio e luogo simbolo della Marina sul cui avancorpo centrale sono esposte le ancore di due navi da battaglia austriache: la Viribus Unitis, affondata da due ufficiali della Marina italiana durante la Prima Guerra Mondiale, e la Tegetthoff, preda bellica consegnata all'Italia nel 1919 e smantellata, nel 1925, a La Spezia.