|

Agenda >  Teatro >  2014 >  Gennaio >  Evento

La ragazza con l'orecchino di perla

19/01/2014 -> 20/01/2014Teatro
La ragazza con l'orecchino di perla
Lo spettacolo di presentazione della mostra

Testi di Marco Goldin
Musiche di Franco Battiato
Bologna Teatro Comunale - – 19 e 20 gennaio 2014

Il nuovo, ambizioso progetto di Marco Goldin nasce dall’attesissima mostra “La ragazza con l'’orecchino di perla. Il Mito della Golden Age. Da Rembrandt a Vermeer capolavori dal Mauritshuis”, che si svolgerà a Bologna, in Palazzo Fava, dall’'8 febbraio al 25 maggio 2014. Questo inedito progetto di presentazione avrà una prima e una replica, il 19 e 20 gennaio 2014, ore 20.45, al Teatro Comunale di Bologna, dove Goldin racconterà brevemente la mostra prima dello spettacolo vero e proprio, che lo vede autore sia dei testi delle canzoni che dei testi teatrali.
Per la prima volta viene rappresentato in teatro uno spettacolo dedicato alla protagonista del più celebre quadro di Vermeer, una storia che non vuole in alcun modo essere la ricostruzione della sua vita, il cui reale svolgimento non è peraltro testimoniato da alcuna informazione, trattandosi come noto di un “tronie”, ossia la tipizzazione di un volto, nato quindi non da una commissione ma dall’'iniziativa autonoma del pittore.
L’azione teatrale si comporrà di quattro scene – dalla spiaggia di Scheveningen fino allo studio di Vermeer a Delft –, collegate tra loro da un tema musicale. Nella parte di un Vermeer collocato in una sorta di mondo oltre la vita, dal quale parlerà, Giulio Brogi. Gli altri attori impegnati con lui in scena saranno Gilberto Colla, Loriano Della Rocca e Fiorenzo Fiorito, nella parte di persone incontrate rispettivamente per strada, in chiesa e al mercato.
Goldin poi immagina, e farà rappresentare sul palco, una sorta di dialogo con se stessa della protagonista del dipinto, in due differenti momenti della sua vita, in un intreccio di canzoni animate dalla splendida voce di Alice, magistrale interprete di brani senza tempo, e da Francesca Michielin.
Una conversazione, un dialogo cantato entro scenari diversi, sospesi nel tempo e nello spazio, sullo sfondo dell’Olanda seicentesca. In questo senso saranno importanti le scene, costruite con suggestive e sapienti creazioni video, realizzate da Fabio Massimo Iaquone con la collaborazione di Luca Attilii, mentre Erminia Palmieri firma la scenografia e i costumi. Light designer Filipa Romeu.
Tutto lo spettacolo è stato costruito attorno alla splendida musica di Franco Battiato, che per questa occasione ha rivisto l’originale composizione realizzata per il Telesio, opera che ha avuto un’unica rappresentazione nel 2011 e che viene qui adattata insieme al maestro Carlo Boccadoro, che suonerà anche il pianoforte e coordinerà l’'ensemble musicale.
Ma Franco Battiato non si limita alla creazione delle musiche, e salirà anche sul palco per interpretare, assieme ad Alice, l’ultima canzone, “Insieme nel mondo”, che Goldin pone a sigillo del suo racconto, in chiusura di spettacolo.
Sul palco con Carlo Boccadoro, “The Modern String Quartet” composto da Cesare Carretta (primo violino), Aldo Capicchioni (secondo violino), Aldo Zangheri (viola) ed Enrico Guerzoni (violoncello).

Teatro Comunale di Bologna
Domenica 19 gennaio ore 20.45
Lunedì 20 gennaio ore 20.45
Apertura teatro ore 20 per entrambe le serate.

L’ingresso è libero, ma con registrazione obbligatoria sul sito www.lineadombra.it, a partire dalle ore 9 di lunedì 16 dicembre.

Lo spettacolo si rende possibile grazie alla generosa partecipazione del Gruppo Segafredo Zanetti.

La mostra è promossa da Fondazione Carisbo, Genus Bononiae, Banca Intesa, Museo Mauritshuis, Linea d’ombra. Main sponsor Gruppo Segafredo Zanetti.

Per informazioni e prenotazioni, 0422.429999.

Comunicato stampa