|

Home >  Attualità >  2016 >  Notizia

ISS: sono 675 le persone che hanno esercitato l'obiezione alla vaccinazione

675 le persone che hanno esercitato l'obiezione alla vaccinazione
A rischio immunità comunitaria per alcune patologie non coperte secondo standard internazionali

L'Iss interviene con una nota per fare chiarezza sulle vaccinazioni e tenere alta l'allerta per alcune patologie non coperte secondo gli standard internazionali: la poliomielite nella coorte dei bambini nati nel 2013 è pari all'83,8%, mentre la copertura morbillo parotite e rosolia nella coorte dei nati nel 2013 è pari al 69,7%.
9 sono quelle obbligatorie, tra queste difterite, tetano, pertosse e poliomelite. Quelle raccomandate, invece, sono quella antinfluenzale, atirabbica per categorie a rischio e anche quella per il pailloma virus umano per le donne giovani. Trovate sul sito dell'Iss l'elenco completo. Ad oggi sono 675 le persone che hanno esercitato l'obiezione, tra queste 57 sono maggiorenni, i restanti hanno meno di 25 anni. Per 46 persone non vaccinate non è stata ancora presentata quietanza del pagamento della polizza assicurativa obbligatoria per legge.  
Le raccomandazioni dell'Organizzazione Mondiale della Sanità, recepite da San Marino attraverso il Piano Sanitario, approvato dal Consiglio Grande e Generale nel 2015, prevedono in generale tassi di copertura vaccinali nella popolazione intorno al 90-95% sotto i quali viene meno l'immunità comunitaria. L'ISS nella nota sottolinea come l'istituto "abbia sempre dedicato molta attenzione al tema della vaccinazione, promuovendo campagne di sensibilizzazione, incontrando e informando la popolazione, anche in chi esercita l'obiezione alla vaccinazione. Attenzione viene riposta anche nell'acquisto dei migliori vaccini a disposizione, che sono inattivi e potenziati".

VA