|

Home >  Attualità >  2017 >  Notizia

Testamento biologico, la relatrice del progetto Lenzi (Pd): "Frenerà i viaggi in Svizzera"

Donata Lenzi
I 5 Stelle appoggiano la legge proponendo l'introduzione di un registro delle Dat al ministero della Salute

E' un partito trasversale, che va dal Pd ai 5Stelle, quello che dovrebbe sostenere la legge sul testamento biologico, la cui discussione è all'esame della Camera dopo l'avvio dei lavori. “Frenerà molti dei viaggi in Svizzera”, è la profezia della relatrice del progetto.

Non si è ancora entrati nel merito del provvedimento, ma le polemiche sono già fioccate, con la legge approdata a Montecitorio “in un'aula deserta”, hanno riportato gli organi di stampa. Sì, hanno risposto piccati i deputati, perché il lavoro vero, con discussioni, emendamenti, si svolge nelle commissioni, e la prima comparsa in Aula è solo per “incardinare”, questo il linguaggio tecnico, il progetto all'iter parlamentare. Quando si entrerà nel merito, i presenti non mancheranno, promettono. E la relatrice, Donata Lenzi, promette anche che la legge frenerà molti dei viaggi in Svizzera, da parte dei malati terminali.
Eppure, ecco il clima nel quale ci si appresta a discutere la legge: no all'istigazione al suicidio da parte dello Stato, recitano anonimi manifesti sparsi un po' ovunque.
Un progetto, al momento, appoggiato anche dal M5S, che anzi ha proposto una modifica ben vista dal Pd.

Francesca Biliotti

Nel video le interviste alla relatrice del progetto di legge, Donata Lenzi deputata Pd, e a Matteo Mantero deputato M5S