|

Home >  Attualità >  2018 >  Notizia

Decreto scuola: dai genitori nuovo appello alla Reggenza

La protesta dei genitori

Tornano a parlare, tramite nota stampa, i genitori che lo scorso 27 giugno hanno consegnato alla Reggenza le 1200 firme raccolte contro i tagli alla scuola: “Nonostante il segretario Podeschi abbia dichiarato che non chiuderà le prime classi con un numero di alunni inferiore a 13 – scrivono – la sensazione della cittadinanza è quella di un mancato progetto di analisi globale su tutti i plessi delle elementari e dell'infanzia. Si prende solo in considerazione - scrivono - la diminuzione delle nascite, ma non le esigenze scolastiche dei ragazzi, che sono diverse da quelle di una azienda, in chiave anche di inclusione", ricordando come ci siano sempre più casi di diagnosi di spettro autistico o DSA. Alla Reggenza tornano a chiedere “una visione lungimirante e che si faccia portavoce il Congresso di Stato di questi timori”.