|

Home >  Attualità >  2018 >  Notizia

Ponte di Genova, Toti sul rischio di infiltrazioni mafiose: "Vigiliamo ma ricostruiamo"

Giovanni Toti
Il presidente della Liguria: "Non si possono fermare le opere pubbliche per paura"

Rischio di infiltrazioni mafiose nella ricostruzione del Ponte Morandi? Non è una buona ragione per non andare avanti, dice il presidente della Liguria Giovanni Toti, vigiliamo e ricostruiamolo.

L'allarme arriva dal presidente dell'Anticorruzione, Raffaele Cantone. Occhio ai lavori di ricostruzione del viadotto Polcevera, ha detto, c'è rischio di infiltrazioni mafiose.
Ma quando sarà ricostruito il ponte? Toti dice di non concordare col governo nell'estromissione di Autostrade per l'Italia, “che comunque risponderà davanti al Tribunale di eventuali colpe”, premette, ma aggiunge
La struttura è ancora sotto sequestro, per i lavori gli esperti ipotizzavano tra gli 11 e i 18 mesi, ma il governo ha fatto promesse precise.
Ad oggi i 258 nuclei familiari sfollati, ha concluso, hanno tutti una sistemazione pubblica, tra chi ha optato per case reperite dalle pubbliche amministrazioni, Comune e Regione, e chi invece per il contributo di autonoma sistemazione.

Francesca Biliotti

Nel video l'intervista e gli interventi di Giovanni Toti, presidente Regione Liguria