|

Home >  Attualità >  2018 >  Notizia

Nuove prospettive diagnostiche e terapeutiche nei casi di scompenso cardiaco

Società Sammarinese di Cardiologia
L'incontro della Società Sammarinese di Cardiologia con i professionisti del settore al Best Western Palace Hotel

È tra le patologie più diffuse in Italia e colpisce oltre un milione di persone. Lo scompenso cardiaco, in particolare nella popolazione anziana, rappresenta la prima causa di ricovero ospedaliero con un forte impatto sui servizi sanitari, più della metà dei soggetti colpiti infatti, circa 80.000 pazienti all'anno, verrà riospedalizzato entro 12 mesi dal primo ricovero. Le nuove prospettive diagnostiche e terapeutiche sono incentrate alla riduzione dell'incidenza della patologia, al miglioramento della vita dei pazienti e a strategie per conoscerne in tempo i sintomi.

L'incontro fa parte degli appuntamenti scientifici organizzati, da più di 20 anni, dalla Società Sammarinese di Cardiologia. Presente anche il Segretario di Stato alla Sanità Franco Santi che ha sottolineato l'impegno del governo nel sostenere campagne di prevenzione e vita sana per di ridurre il rischio di malattie cardiovascolari.

Nel servizio le interviste al cardiologo Alessandro Capucci e alla dottoressa Marina Foscoli, presidente Società Sammarinese di Cardiologia