|

Home >  Comunicati  >  2017 >  Notizia

Confindustria Marche Nord Territoriale di Pesaro Urbino: Mauro Papalini nuovo presidente per il quadriennio 2017-2021

Mauro Papalini, fondatore e presidente del cda di Papalini Spa, è il nuovo presidente della Sede Territoriale di Pesaro Urbino di Confindustria Marche Nord per il quadriennio 2017-2021. Succede a Gianfranco Tonti, il cui mandato si è concluso con l’assemblea di questo pomeriggio, che si è svolta al Teatro della Fortuna di Fano.
L’assise degli industriali, su segnalazione del neo presidente, ha eletto anche i due vice presidenti: Alessandra Baronciani (Isopak Adriatica Spa) e Luigino Gambini (Gambini Meccanica Spa), si affiancheranno a Diego Boinega, presidente della Piccola Industria, Carlo Arienti, presidente del Gruppo Giovani Imprenditori, Costanzo Perlini Presidente del Collegio Costruttori di Pesaro e Ance Marche; Gian Marco Scavolini, inoltre, è stato cooptato come membro del Consiglio di Presidenza della Territoriale.
Mauro Papalini è nato a Fano ed ha 52 anni, è coniugato con Natacha Magnoni e ha tre figli. Guida un’azienda di servizi integrati, che opera a livello nazionale e occupa oltre 2.000 addetti. Nel 2012 è stato insignito del titolo di Cavaliere della Repubblica.
Vanta una lunga esperienza nel sistema confindustriale: è stato, fra l'altro, presidente del Gruppo Giovani Imprenditori di Confindustria Marche e della Federazione Regionale (dal 1999 al 2001) e vice presidente di Confindustria Pesaro Urbino (dal 2015 ad oggi). Nel 2011 ha fondato la Fondazione Scuola Nazionale Servizi, che si occupa di promuovere la conoscenza e creare valore per i portatori di interesse nei servizi di facility management, della quale è vice presidente dal 2015. E' impegnato in diverse attività no-profit, ricoprendo diverse cariche tra le quali quella di socio del Banco Alimentare.
“Sono grato ai colleghi per la fiducia che mi hanno concesso – ha dichiarato Papalini, subito dopo la nomina -. Il mio impegno sarà nel solco della continuità rispetto alla presidenza Tonti, a cominciare dalla valorizzazione del settore manifatturiero, che continua a essere il motore trainante dell’economia della nostra provincia: le aziende che crescono sono aziende che portano ricchezza al territorio, svolgendo così una insostituibile funzione sociale”. “Andremo avanti spediti anche sul fronte delle aggregazioni – ha aggiunto –: il percorso di integrazione con Ancona si sta completando e darà vita a un sistema aperto, all’interno del quale i soci potranno contare su maggiore vicinanza e più forte specializzazione della struttura”.
Le nomine del presidente Papalini e dei due vice presidenti completano gli organi statutari della Sede Territoriale di Pesaro Urbino e si inquadrano nel processo di aggregazione che, nel giugno scorso, ha portato alla nascita di Confindustria Marche Nord, il cui presidente Claudio Schiavoni, opererà in regime di prorogatio fino al 2020, scadenza naturale del suo mandato come guida degli industriali di Ancona. “Con il presidente Schiavoni c’è piena identità di vedute - ha concluso Mauro Papalini –: una sola associazione degli industriali a perimetro regionale è un progetto inclusivo che andrà avanti”.

Comunicato stampa