|

Home >  Comunicati  >  2017 >  Notizia

AL DI LÀ DELLA FRONTIERA scorci di vita senza tempo

21° Congresso Internazionale di Studi delle Esperienze di Confine

Vi sono momenti, nella vita di ognuno di noi, durante i quali la realtà pare confondersi con sensazioni indefinite, condizioni dell’essere fuori dall’ordinario e tuttavia indubbiamente reali per chi le sperimenta. Parliamo allora di “stati modificati di coscienza”, percezioni straordinarie riscontrabili sia nel comune quotidiano sia in particolari circostanze drammatiche, moti dell’animo cui da decenni ricercatori di indiscussa serietà rivolgono il loro interesse ma ancora materia di contrastata collocazione nell’ambito dell’ortodossia scientifica.
L’esperienza appare infatti difficilmente dimostrabile oltre l’affidabilità della testimonianza, eppure vi è tangibile prova del suo effettivo verificarsi nell’esistenza successiva di chi l’ha vissuta, in quanto mai risulta essere ininfluente ad un nuovo modo di rapportarsi a se stessi e agli altri. Ne è superlativo esempio l’ormai comprovato fenomeno NDE (Near Death Experiences), comunemente detto “di premorte”, accadimento ancor oggi considerato eccezionale sebbene una ragguardevole casistica documentata lo acclari quale stato modificato di coscienza fra i più diffusi e maggiormente approfonditi nelle sue dinamiche nonché, appunto, negli effetti postumi che produce.
Esperti di vari settori affronteranno simili tematiche al Congresso Internazionale di Studi delle Esperienze di Confine, che si svolgerà a San Marino nei giorni 14 e 15 ottobre prossimi, presso il Teatro Titano in piazza Sant’Agata.
Antonio Giuditta dell’Università di Napoli tratterà dei rapporti fra mente e coscienza, di alterazioni della coscienza si occuperà invece Rosanna Cerbo (Università La Sapienza, Roma); Enrico Facco (Università di Padova) affronterà unitamente gli aspetti scientifici e spirituali della fenomenologia di confine, lo psichiatra Mario Zampardi relazionerà sull’autosuggestione attraverso la tecnica dello psychomanteum e Ferdinando Bersani (Università di Bologna) sulla realtà dei sogni lucidi. Né saranno ignorati gli ambiti spiritualistici che ogni trattazione umanistica propone e, mentre Massimo Biondi farà il punto sulle conoscenze in merito alla teoria reincarnazionista, Fabrizio Frassineti del Lectorium Rosicrucianum illustrerà i principi della scuola esoterica di appartenenza. Più precisamente dell’evento morte, la sua percezione e i suoi fenomeni, tratteranno la filosofa Ines Testoni, lo psicologo Gilberto Camilla e la sociologa Fulvia Cariglia, ideatrice e organizzatrice del Congresso.
Singolare l’esposizione di Bruno Severi (CSP di Bologna), che presenterà una serie di antiche miniature conservate al Museo Paul Getty di Los Angeles e raffiguranti scene delle varie fasi del viaggio ultraterreno di un cavaliere medievale; un intervento con proiezioni inedito per l’Italia.
La manifestazione, giunta alla sua 21° edizione, da molti anni raccoglie un interessato pubblico, al quale viene offerta la possibilità di riferire una propria eventuale storia personale su fatti insoliti e confrontarsi con gli studiosi. Sarà presente in proposito Sergio Audasso, soggetto NDE riavutosi dal coma con supposti poteri extrasensoriali e la psicologa Patrizia Scanu che proporrà l’analisi del caso.

Comunicato stampa