|

Home >  Cronaca >  2012 >  Notizia

Arrestato il sindaco di Casteldelci per violenza su minore

Arrestato il sindaco di Casteldelci per violenza su minore
A Casteldelci, il sindaco Fortini è stato arrestato ed è ai domiciliari con l’accusa di violenza sessuale aggravata su una bambina e detenzione di materiale pedopornografico

Arresti domiciliari per il Sindaco di Casteldelci, Mario Fortini, 61 anni, coinvolto nell’operazione Aurora, dal nome di fantasia della quindicenne coinvolta. L’indagine ha preso avvio lo scorso agosto, quando i Carabinieri sono venuti a conoscenza dei presunti abusi sessuali. Immediatamente sono scattate le indagini che hanno permesso di ricostruire la vicenda di violenza nei confronti della minore che risulterebbe essere iniziata già nel 2002, quando la bambina aveva l’età di quattro/cinque anni, fino all’ultimo episodio la scorsa primavera. Dall’indagine è emerso che la minore per circa dieci anni sarebbe stata costretta a subire atti sessuali, solitamente all’interno dell’abitazione del sindaco e qualche volta anche all’aperto. I Carabinieri hanno proceduto alla perquisizione della casa del sindaco, lo scorso 6 settembre, e hanno prelevato telefoni cellulari, personal computer, pen drive e dvd nei quali è stato rinvenuto materiale pedopornografico.
Lui, su Facebook, aveva ostentato tranquillità “sono determinato - scrisse - a non farmi calpestare”. Fino a ieri ha lavorato, con serenità, come sempre.
Meno di 500 abitanti, Casteldelci è uno dei sette comuni dell'alta Valmarecchia diventati famosi per il passaggio in blocco di provincia da Pesaro a Rimini. Schivi e riservati, a partire dal vicesindaco, Maria Elisa Valenti, che scappa dalla telecamera: non vuole parlare né farsi riprendere. Ma altri non si tirano indietro. Abbiamo raccolto le loro voci...

Sara Bucci