|

Home >  Cronaca >  2013 >  Notizia

Botti: la Gdf Bologna sequestra 2.500 fuochi pirotecnici illegali. Denunciata una persona

Botti: la Gdf Bologna sequestra 2.500 fuochi pirotecnici illegali. Denunciata una persona

Il Comando provinciale della Guardia di Finanza di Bologna ha sequestrato oltre 2.500 fuochi artificiali detenuti illegalmente e denunciato una persona. L'attività di servizio, informa una nota, è stata svolta nell'ambito di controlli contro il commercio illegale di prodotti pirotecnici in occasione delle festività natalizie, periodo in cui le vendite subiscono un cospicuo incremento. I finanzieri del II Gruppo di Bologna hanno effettuato un controllo in un'azienda di commercio all'ingrosso di articoli vari, a Castelmaggiore, in cui hanno individuato, in un locale adibito a deposito, un gran quantitativo di fuochi pirotecnici, per alcuni dei quali e' vietata la vendita, detenuti illegalmente. La perquisizione del capannone adibito alla vendita, svolta con l'aiuto degli agenti della polizia municipale, si è conclusa con il sequestro di oltre 2.500 fuochi per circa 68 chili di massa attiva, ben superiore ai 25 consentiti per legge, e un peso lordo totale di 329 chili. Il titolare dell''azienda è stato denunciato per commercio abusivo e detenzione di materiale esplodente senza licenza di pubblica sicurezza ed in violazione alle norme di sicurezza e antincendio; detenzione di prodotti pirotecnici esplodenti illegali in quanto fabbricati prima del 2009 e non sottoposti alla riclassificazione. Con l'avvicinarsi delle ultime ore dell'anno verrà intensificata dalle Fiamme gialle l'attività di contrasto al fenomeno della vendita illegale di botti.

Nel video l'intervista al Tenente Colonnello della Guardia di Finanza di Bologna