|

Home >  Cronaca >  2014 >  Notizia

PIETRO BERTI CONDANNATO PER MOLESTIE SESSUALI A QUATTRO ANNI DI PRIGIONIA

PIETRO BERTI CONDANNATO PER MOLESTIE SESSUALI  A QUATTRO ANNI DI PRIGIONIA
Per il difensore del medico, l'avvocato Tania Ercolani "non vi erano elementi oggettivi per la colpevolezza: faremo appello"

Condanna per molestie sessuali di Pietro Berti. Il medico sammarinese con importanti trascorsi politici è stato giudicato colpevole nel processo di primo grado. Preannunciato l'appello.

Quattro anni di prigionia e tre anni e mezzo di interdizione dalla professione. Il risarcimento danni dovrà essere deciso in sede civile ma intanto il commissario della legge Gilberto Felici, ha stabilito una provvisionale di 5mila euro ciascuna per le parti civili, ovvero sei delle otto vittime delle attenzioni di Berti, l'autorithy per le pari opportunità e l'Istituto per la Sicurezza Sociale.
Il collegio difensivo di Berti aveva chiesto l'assoluzione mentre l'accusa aveva proposto una condanna di 4 anni e mezzo, quasi in “toto” accolta dal giudice.
Undici gli episodi di molestia sessuale per cui il medico è stato condannato. Berti, arrestato in gennaio, aveva scontato un periodo di detenzione in carcere e ai domiciliari, e il processo è cominciato in tempi record arrivando a sentenza dopo poco più di nove mesi.
L'avvocato del medico, Tania Ercolani, ha preannunciato appello. Ma prima del secondo grado a San Marino Pietro Berti dovrà affrontare anche il processo già avviato a Catania, sempre per molestie sessuali, nei confronti di una paziente.

Luca Salvatori