|

Home >  Cronaca >  2015

Cronaca 2015

Rimini Yatch: corruzione finanzieri, condanne fino a 5 anni

Rimini Yatch: corruzione finanzieri, condanne fino a 5 anni

Condanne fino a cinque anni per quattro finanzieri accusati dalla Procura di Bologna di aver ricevuto soldi, cene o regali per addomesticare una verifica fiscale alla Rimini Yacht, la società di Giulio Lolli poi fallita e al centro di varie vicende giudiz...

Falso allarme bomba in centro commerciale a Rimini

Falso allarme bomba in centro commerciale a Rimini

Allarme bomba al centro commerciale Le Befane di Rimini: intorno alle 11.30 è arrivata alla direzione una telefonata anonima che annunciava, simulando un accento straniero, un imminente attentato terroristico. Immediato l'intervento di polizia e carabinie...

Rimini: sequestrati 12 cuccioli di cane importati

Rimini: sequestrati 12 cuccioli di cane importati

12 cuccioli pronti alla vendita e a far la gioia di chi abbia desiderio di accoglierli. Fin qui nulla male se non fosse per le condizioni in cui venivano tenuti in un negozio a Rimini. Per questo sono stati sequestrati dalle Fiamme Gialle e portati al sic...

E' morto Antonio Batani, re degli alberghi

E' morto Antonio Batani, re degli alberghi

Antonio Batani, 79 anni, titolare della catena alberghiera Batani Select Hotel è morto per un malore nel pomeriggio di ieri. L'imprenditore romagnolo si è sentito male nell'ufficio del Grand Hotel Rimini e a nulla sono valsi i soccorsi immediati. Batani e...

Crac Aeradria: richiesta l'archiviazione anche per Carattoni

Crac Aeradria: richiesta l'archiviazione anche per Carattoni

Crac Aeradria: per entrambi gli ex rappresentanti di San Marino nel cda di Aeradria, la procura di Rimini ha chiesto l'archiviazione. Nei giorni scorsi si era già appreso della richiesta di archiviazione per Giovanni Conti. Oggi si apprende, dall'avvocato...

Yara: Bossetti chiede i domiciliari e il braccialetto elettronico

Yara: Bossetti chiede i domiciliari e il braccialetto elettronico

I legali di Massimo Bossetti hanno chiesto gli arresti domiciliari e il braccialetto elettronico per il muratore, accusato dell'omicidio di Yara Gambirasio. Secondo i legali non c'è pericolo di fuga, di inquinamento delle prove e reiterazione del reato. ...