|

Home >  Cronaca >  2017 >  Notizia

Ragazza sfregiata: l'ex nega e sostiene di avere un alibi

Gessica Notaro
L'ex Miss Romagna ricoverata al Bufalini, nelle prossime ore si saprà se tornerà a vedere

La violenza vigliacca di chi vuole umiliare, ferire, sfigurare, per sempre. E che poi scappa. Solo tra qualche giorno si saprà se Gessica Notaro riuscirà a non perdere la vista. Per il momento è ricoverata in prognosi riservata nel reparto grandi ustionati dell'ospedale Bufalini di Cesena, dove è stata portata d'urgenza nella notte, subito dopo la brutale aggressione avvenuta vicino casa, nella zona sud di Rimini, nella zona del Villaggio Primo Maggio.
La giovane, 28 anni, un passato da reginetta di bellezza, la passione per il canto ed un contratto con il Delfinario di Rimini come addestratrice, stava rientrando a casa all'una di notte.
Da subito gli inquirenti, Polizia di Stato e Carabinieri, si sono messi sulle tracce dell'ex fidanzato, Edson Tavares, un giovane sulla trentina di Capo Verde. A suo carico c'era un fascicolo aperto nei mesi scorsi con un provvedimento di ammonimento da parte del Questore. Lui e Gessica avevano convissuto, poi lei lo aveva lascito e si era trasferita con la madre: ma lui non si era rassegnato alla fine di quella relazione. E' stato fermato questa mattina e messo sotto torchio dagli uomini della squadra Mobile della Questura di Rimini: ha negato ogni addebito, sostenendo anche di avere un alibi.
La vicenda di Gessica richiama il dramma di Lucia Annibali, la giovane avvocato di Pesaro sfregiata dall'ex, e nonostante i contorni ancora da chiarire presenta analogie con casi che abbiamo imparato a conoscere. A partire da quelle denunce, dall'ossessione possessiva dell'ex compagno. La Cgil rilancia l'urgenza di un confronto con le istituzioni, a partire dal prefetto. Il comune di Rimini si attiverà da subito con la Fondazione Vittime dei reati per supportare Gessica.
Oltre al viso il liquido urticante l'ha raggiunta alle gambe ed all'anca.