|

Home >  Cronaca >  2017 >  Notizia

Le luci accese in spiaggia non bastano, Oasi Confartigianato ribadisce l'importanza dei controlli

Controlli in spiaggia
Tre le sanzioni elevate dalla polizia municipale

“Le luci dei bagnini rimangano accese dal tramonto all'alba”. Dopo la sollecitazione del questore di Rimini, Maurizio Improta, affinché gli operatori della spiaggia si attengano al rispetto dell'ordinanza balneare del Comune di Rimini per questioni di sicurezza, partono i controlli. Nel fine settimana la Polizia Municipale ha elevate tre multe: il mancato rispetto del provvedimento, ricordiamo, comporta una sanzione da 1.032 euro. Le verifiche proseguiranno anche nei prossimi giorni e interesseranno tutta la costa comunale. “E' uno sforzo inutile senza un adeguati servizio di forze dell'ordine” secondo Oasi Confartigianato, noi sosteniamo l’iniziativa del Comune di Rimini e del questore – precisa il presidente Giorgio Mussoni- Ma non è una attività risolutiva e nulla toglie alla necessità di continuare il miglior presidio delle spiagge”. Tutto questo dopo una notte agitata sulla spiaggia. Nelle ultime trenta ore la polizia ha arrestato sei persone e denunciato altre quattro: proprio a causa di una serie di furti commessi sulla battigia è avvenuto un episodio, culminato con un accoltellamento, ancora tutto da chiarire. E' avvenuto attorno alle 2, in zona porto: per fortuna il giovane rimasto ferito non ha avuto lesioni gravi. I servizi di controllo saranno intensificati nei prossimi giorni, anche grazie ai rinforzi