|

Home >  Cronaca >  2017 >  Notizia

Corruzione: la Capitaneria di Porto di Palermo sequestra anche una società con sede a San Marino

Capitaneria di Porto di Palermo

Anche una società con sede a San Marino tra i beni sequestrati nell'inchiesta per corruzione portata avanti dalla Capitaneria di Porto e dalla Guardia di Finanza di Palermo. Scoperto un giro di mazzette nel rilascio delle abilitazioni professionali per il personale marittimo di navi mercantili e da crociera.
Emesse 12 misure cautelari, sequestrato beni per 1 milione 250mila euro, tra cui la sede del centro internazionale di formazione marittima “De Santis”, del campo di addestramento per marittimi di Bellolampo, di conti correnti e beni mobili e, appunto, anche la società con sede in Repubblica e intestata all'amministratore del “Centro De Santis”.