|

Home >  Cronaca >  2018 >  Notizia

Tribunale: confermate in appello le condanne a Jessica Savioli e Giorgia Piu

Il tribunale sammarinese
Erano accusate di aver trasferito in Repubblica denaro di soggetti legati – a quanto pare – alla Banda della Magliana. In Tribunale, oggi, è stata data lettura alle sentenze d'appello di alcuni procedimenti

Parzialmente riformata, la condanna nei confronti del lucchese Giovan Battista Baldini; che in primo grado – nel 2016 – era stato condannato a 4 anni e 6 mesi per il riciclaggio di quasi mezzo milione di euro. Il Giudice di II grado ha ridotto la pena a 2 anni e 6 mesi. Considerato inammissibile, invece, l'appello proposto dai legali di Claudio Vitalucci. L'imprenditore, insieme ad altri, era inizialmente imputato per estorsione ai danni dell'ex patron di Karnak Marco Bianchini. Il Commissario della Legge – tuttavia - aveva riqualificato il reato a violenza privata, disponendo quindi il non luogo a procedere per intervenuta prescrizione. Vitalucci evidentemente, appellandosi, puntava all'assoluzione con formula piena. Confermate, invece, le sentenze di primo grado di altri procedimenti. Tra queste la condanna a 4 anni di prigionia inflitta a Paola Roberto, accusata del riciclaggio di oltre 700.000 euro: ritenuti provento del traffico di droga del fratello. Confermate anche le condanne a 4 anni e 1 mese, sempre per riciclaggio, per le giovani romane Jessica Savioli e Giorgia Piu: a San Marino avevano trasferito denaro di soggetti legati - a quanto pare - alla Banda della Magliana. In giornata anche la prosecuzione del processo di primo grado nei confronti di 2 sammarinesi. Secondo l'accusa, dopo aver ricevuto in prova – da una ditta – attrezzature per officina, non le avrebbero restituite né pagate. Sentiti altri 2 testi. Il 5 aprile – con ogni probabilità – si andrà a sentenza.