|

Home >  Cronaca >  2018 >  Notizia

Periodo di intensi controlli per le forze dell'ordine: ecco l'ultimo bilancio

Carabinieri a Novafeltria
Ferragosto si avvicina e le forze dell'ordine intensificano l'attività sul territorio.

Sono giorni di lavoro intenso per le forze dell'ordine, sulle strade, nei locali e nel contrasto al traffico di stupefacenti e alla prostituzione. A Rimini si è conclusa la terza fase dell'operazione della polizia denominata “Estate sicura” che si svolge in tutta Italia. Nel solo territorio riminese sono state 1348 le persone controllate; 440 i veicoli sottoposti a controllo. Cinque le persone arrestate e 16 i denunciati. Tre cittadini stranieri sono stati espulsi perché irregolari.

Sul fronte degli stupefacenti, sono stati sequestrati circa 100 grammi di sostanze. Ma i controlli riguardano anche il fenomeno della prostituzione transessuale, soprattutto nelle zone comprese tra Bellariva e Marebello. In cinque giorni, sono finiti in Questura sei peruviani di cui cinque espulsi in quanto irregolari.

In Valmarecchia i carabinieri di Novafeltria hanno effettuato controlli ad ampio raggio, tra strade, esercizi pubblici e locali. Grazie alla attività straordinaria, 12 persone sono finite agli arresti domiciliari e altri obblighi e un ragazzo di 17 anni è stato segnalato alla Prefettura di Rimini perché trovato in possesso di due grammi di marijuana. Il minore era anche ubriaco quando è stato raggiunto dai militari.

Un altro soggetto sotto l'effetto di alcool, 32enne pluripregiudicato trentino, ha invece aggredito i carabinieri della compagnia di Riccione nei pressi di una discoteca. E' avvenuto ieri a Cattolica. L'uomo è stato arrestato. Un giovane di 21 anni, di Rimini, è stato invece denunciato a piede libero dopo che, una settimana fa, aveva compiuto atti osceni in spiaggia a Riccione, di giorno e davanti a minori. Le immagini di quei momenti erano state riprese dalle telecamere di sorveglianza.

mt