|

Home >  Cronaca >  2018 >  Notizia

Droga: 23enne arrestato sabato a Faetano non si sarebbe fermato all'alt degli agenti

Il carcere dei Cappuccini
Nuove indiscrezioni nella vicenda dei 2 sammarinesi arrestati, nell'arco di pochi giorni, dopo essere stati trovati in possesso di cocaina.

Ha ammesso le proprie responsabilità, durante l'interrogatorio ai Cappuccini, il 23enne sammarinese arrestato sabato, dalla Polizia Civile, nei pressi del confine di Faetano. Lo fa sapere il legale del ragazzo. Il giovane – al termine di una perquisizione - sarebbe stato trovato in possesso di poco più di un grammo e mezzo di cocaina. Ma dovrà presumibilmente rispondere anche di altro, perché, nell'occasione, il 23nne – che era alla guida di un'auto - non si sarebbe bloccato all'alt degli agenti, e avrebbe anzi rischiato di investirne uno, per poi proseguire la propria corsa e scontrarsi con un'altra vettura della Polizia Civile, ferma a poca distanza. Il ragazzo avrebbe dichiarato in seguito di non aver visto l'alt. I fascicoli dell'inchiesta – condotta dai Commissari della Legge Morsiani e Volpinari – sono comunque stati secretati. Ad aggravare la posizione del giovane, forse, anche il fatto che nell'aprile dello scorso anno fosse stato arrestato, dopo essere stato trovato in possesso di una consistente quantità di marijuana. Anche in quel caso aveva trascorso un periodo di detenzione nel carcere di San Marino. Proprio ai Cappuccini, ieri, l'interrogatorio di garanzia del 36enne arrestato lunedì, sempre dalla Polizia Civile. Due vicende simili, molto vicine temporalmente, e per le quali non si escludono ulteriori sviluppi.