|

Home >  Cultura >  2018 >  Notizia

Cesena, tutto esaurito per la presentazione di “D-Passaggio” di Roberto Chiesa

La presentazione del libro
In vendita dal 17 novembre, abbinato al Corriere Romagna. Storie e ricordi sul Cesena calcio, dopo l'estate calda del fallimento e della rinascita della squadra romagnola, in serie D.

Uno sfogo, un urlo lungo due settimane, appassionato, addirittura passionale, e che è molto più di una dichiarazione d’amore al Cesena. Giornalista sportivo, che da oltre 20 anni lega la sua penna alle sorti del Cavalluccio; tifoso nella carne, anche per via di quel nonno e di quel babbo che allo stadio “La Fiorita” lo hanno portato fin da bambino: Roberto Chiesa presenta nella sua Cesena “D-Passaggio”, dopo l’estate calda che ha visto prima il fallimento, poi la rinascita della squadra romagnola in serie D. Lo dedica – così scrive – “a quelli che come me quel 16 luglio 2018 hanno pianto”, spiegando la genesi del libro:
“D- passaggio è un auspicio, un auspicio per ripartire. Dopo 45 anni, mi sono ritrovato improvvisamente senza il Cesena e il Cesena è sempre stato la mia vita. Avevo il bisogno di elaborare il dolore – dice Chiesa - e affezionarmi a questa nuova realtà. Ho provato a mettere su carta l'estate più difficile della mia vita. Non sta a me dire se l'esperimento sia riuscito, ma sicuramente mi sono liberato di un bel peso”.
“Colpevole e mandante”, il direttore di RTV Carlo Romeo - che ha spronato l'autore a tradurre quelle emozioni in un libro – invita a riflettere su come la tv, “i diritti televisivi abbiano trasformato il calcio moderno, stravolgendo la tradizione delle domeniche allo stadio, ma soprattutto l'economia aziendale delle società calcistiche”.

Come un flusso di coscienza, l’attualità corre in parallelo ai ricordi, personali e professionali, aneddoti su personaggi indimenticabili, umanità d'altri tempi. Ci sono le grandi pagine del calcio giocato, ci sono campioni e allenatori – in sala, tra gli altri, Giampiero Ceccarelli e Massimo Agostini; Agatino Cuttone, Massimo Gadda e Daniele Arrigoni. Commuove il ricordo dell'epopea legata al Presidente Edmeo Lugaresi.
Cesena per il calcio, patrimonio della città, con l’amministrazione scesa in campo per “salvare - dice l’assessore alla cultura e allo sport, Christian Castorri – il Cesena, perché il Cesena non rappresenta solo il tifo e la passione calcistica, ma un pezzo di storia della città”.
L'amministrazione, ma soprattutto il tessuto produttivo: rinasce in 50 giorni il Cesena FC – saliranno a breve a 30 le imprese nella NewCo - che fissa la sua mission in due parole chiave – sostenibilità e trasparenza - e dichiara un obiettivo ambizioso: “Dobbiamo vincere”. Parla il Presidente del Cesena FC, Augusto Patrignani: “Il Cesena è parte della nostra città e della nostra cultura. Tanti ricordi, tanti momenti legati allo stadio “Dino Manuzzi – Orogel Stadium”. Una passione che i romagnoli, non solo i cesenati, sentono dentro. Non si poteva che mettere mano al cuore e a qualche cos'altro... - dice - e andare in campo”.
Prefazioni di Italo Cucci e Maurizio Viroli, edito da Bertani&C, “D-Passaggio” sarà in vendita dal 17 novembre, in edicola, abbinato al Corriere Romagna. Successivamente, disponibile sulla piattaforma Amazon.

AS

Nel video, le interviste a Roberto Chiesa; all’Assessore allo Sport, Christian Castorri; al Presidente del Cesena FC, Augusto Patrignani