|

Home >  Economia >  2017 >  Notizia

Ue, Italia si conferma ultima d'Europa per crescita

ue

La ripresa economica in Italia accelera nel 2017 grazie alla domanda esterna e domestica, ma i venti di coda in rallentamento e le più basse prospettive di crescita nel medio periodo modereranno la crescita nei prossimi due anni. Lo scrive la Commissione Ue nelle previsioni economiche, che rivedono al rialzo il pil 2017 a 1,5% (da 0,9% previsto a maggio) e quello 2018 a 1,3% (da 0,9%). Il rallentamento però prosegue nel 2019, col pil fermo a 1%. L'Italia si conferma comunque ultima d'Europa per la crescita mentre Malta è il Paese che cresce di più, oltre il 5% nel 2017. La sfida dopo la legge di bilancio, ha detto il premier Gentiloni, è proseguire sulla crescita e non ridurre l'Italia a un supermercato della paura e delle illusioni. Siamo, ha concluso, un Paese affidabile per i nostri alleati e gli investitori stranieri.