|

Home >  Economia >  2018 >  Notizia

Banche: confronto sempre più serrato tra Segreteria Finanze, Banca Centrale e Abs sull'agenda di riforme

Simone Celli e Domenico Lombardi
Lombardi (Abs) su Savorelli: "Abs non commenta interviste peraltro con dati inaccurati, interviste fornite senza alcun contraddittorio e dal tono chiaramente scandalistico"

“Fare quadrato nell'interesse del comparto bancario e finanziario e dell'intera comunità”. Una fortissima unità di intenti lega Governo, Banca Centrale e Associazione Bancaria Sammarinese nel solco di un rinnovato rapporto di collaborazione. Proseguono i confronti, ormai a cadenza quotidiana, tra il Segretario di Stato alle Finanze Simone Celli, il Direttore Bcsm Roberto Moretti e il Presidente Abs Domenico Lombardi per fare il punto della situazione sulle prossime sfide che attendono il comparto bancario e finanziario, "sfide - osserva Celli - che necessitano del coinvolgimento di tutti".
“Serve un clima di fiducia per costruire il futuro”. Così l'Associazione Bancaria, all'indomani dell'intervista dell'ex Dg Bcsm Savorelli pubblicata sul Corsera. "Abs - osserva il Presidente Lombardi - non commenta interviste peraltro con dati inaccurati, interviste fornite senza contraddittorio e dal tono chiaramente scandalistico. Noi stiamo andando avanti, giorno dopo giorno, nella nostra opera di risanamento e di costruzione di un sistema bancario più che moderno e competitivo". Abs in prima linea nell'attuazione dell'agenda di riforme. Punto chiave: giungere quanto prima ad un Memorandum d'Intesa con Banca d'Italia. E tra le priorità spicca anche quella di facilitare la gestione e il recupero degli Npl. Un percorso già avviato dalle banche. “Tra 6 mesi/1 anno – anticipa Lombardi – nei bilanci si noteranno i primi riscontri positivi”.

Nel video le interviste a Simone Celli, Segretario di Stato per le Finanze e Bilancio e Domenico Lombardi, Presidente Abs.

sp