|

Home >  Economia >  2019 >  Notizia

Adottato dal Congresso di Stato il nuovo Decreto Innovazione “Norme per le Imprese ad alto contenuto tecnologico”

La presentazione
Il nuovo decreto si propone di semplificare l'avvio di un'impresa basata su un'idea innovativa e l'accesso ad una serie di Incentivi fiscali e agevolazioni per investimenti effettuati sia per le start up che per le imprese già esistenti.

Obiettivo: promuovere una nuova cultura imprenditoriale votata all'innovazione, ma soprattutto favorire una più solida capacità di attrarre talenti e capitali esteri.
Il decreto è una risposta alle due principali criticità della precedente normativa 2014 che aiutava prevalentemente piccole attività innovative senza sostenere le attività tecnologiche più strutturate e prevedeva un regime molto agevolato solo per i primi 5 anni.
“Abbiamo cambiato – spiega il Segretario Andrea Zafferani – in primis la mission del Techno Science Park, trasformando la precedente gestione dal carattere prettamente immobiliare in un ente pubblico in grado di proporre normative adeguate e rendendolo più attrattivo”.
Tra le novità presenti, I’introduzione del nuovo concetto di “startup ad alto contenuto tecnologico” che prevede 3 differenti categorie con un percorso di durata complessiva di 12 anni.
Dall'agevolazione fiscale per l'intero periodo alla riduzione del capitale sociale, tra i vantaggi che il nuovo decreto Innovazione ha riservato agli imprenditori, oltre alla residenza per amministratori e familiari con relativi permessi di soggiorno per tutti i dipendenti, la liberalizzazione dei rapporti di cocopro o l' introduzione del lavoro occasionale e accessorio.
Ecosistemi più evoluti per incrementare la competitività, l'obiettivo di San Marino Innovation, come ha spiegato il Presidente Sergio Mottola.
Agevolazioni previste anche per i coworking privati.

Nel video le interviste al Segretario di Stato per l'Industria Andrea Zafferani e il Presidente di San Marino Innovation Sergio Mottola.

Silvia Sacchi