|

Home >  Politica >  2012 >  Notizia

Eletti i nuovi Capitani Reggenti Teodoro Lonfernini e Denise Bronzetti

Eletti i nuovi Capitani Reggenti Teodoro Lonfernini e Denise Bronzetti

L’emozione della prima volta per Teodoro Lonfernini e Denise Bronzetti, che aprono la giornata più importante con il ricevimento di Palazzo Valloni. Un cerimoniale secolare, prima scandito dall’alzabandiera in piazza della libertà sulle note dell’inno nazionale. La presentazione del corpo diplomatico accreditato ai Capitani Reggenti eletti apre il loro impegno semestrale, confermato dal primo discorso alla nazione. Discorso anticipato dall’allocuzione del decano del corpo diplomatico, il nunzio apostolico Adriano Bernardini, che fa un richiamo forte al valore della famiglia. Il corteo sale le vie del centro, fino a Palazzo per l’incontro con i Capitani Reggenti Maurizio Rattini e Italo Righi. È il momento del saluto dei membri di governo, nella sala dei dodici, per poi proseguire alla volta della Pieve. Su piazza della libertà la fotografia di questo primo ottobre, con i capi di stato uscenti ed entrati, insieme per la prima volta. La stretta connessione tra Repubblica e Santo fondatore nella cerimonia officiata dal vescovo Luigi Negri. “Ritengo che la grande tradizione cristiana di San Marino contenga le risorse per far vivere al paese una nuova stagione della sua storia”. È lo sprone che il Vescovo indirizza alla Repubblica senza accenno alcuno agli ultimi avvenimenti politici. I soli richiami sono al valore della libertà, alla famiglia e alla vita. Poi tutti a Palazzo, per lo scambio del collare. Il segretario dell’organizzazione mondiale dei turismo Taleb Rifai invita i Capitani Reggenti a fare di San Marino un esempio per il mondo. Un impegno che Teodoro Lonfernini e Denise Bronzetti metteranno in atto una volta saliti alla suprema magistratura, dopo il giuramento di rito nelle mani del segretario agli interni e aver ricevuto il collare di gran maestro dell’ordine di San Marino.

Giovanna Bartolucci