|

Home >  Politica >  2013 >  Notizia

Referendum Europa: il Ps è per il sì

Referendum Europa: il Ps è per il sì
Anche il Partito Socialista si schiera per il sì nel referendum del 20 ottobre per la presentazione della domanda d'adesione di san Marino all'Unione Europea. E intanto il Ps annuncia opposizione forte sulla riforma tributaria

Il sì al referendum sull'Europa e una opposizione forte sul progetto di riforma tributaria presentato dal Governo e considerato dai socialisti “irricevibile”. “I principi dell’equità e della giustizia sociale – riferisce il Ps - vengono clamorosamente calpestati, in quanto le categorie su cui ricadono le principali conseguenze di tale provvedimento sono i lavoratori dipendenti e i pensionati”. Ma nell'ultima riunione la direzione del Partito Socialista è andato oltre esprimendo un giudizio totalmente negativo rispetto all’azione del governo. “I primi dieci mesi della legislatura – si legge su una nota ufficiale - si sono caratterizzati esclusivamente per l’incremento della pressione fiscale su famiglie e imprese attraverso la riconferma delle tasse straordinarie introdotte negli ultimi due esercizi finanziari e l’introduzione della patrimoniale”.
Manca, inoltre – a parere dei socialisti - un piano concreto per la realizzazione del nuovo modello di sviluppo ed è dunque urgente individuare una strategia adeguata per attirare investimenti e progetti imprenditoriali di livello internazionale e per creare nuovi posti di lavoro.
In tal senso, la Direzione del Partito Socialista ha manifestato l’intenzione di rilanciare le proposte avanzate, insieme all’Unione per la Repubblica a partire dalle misure a sostegno del comparto turistico-commerciale, dal potenziamento del settore dei giochi della sorte, dalla sanatoria edilizia e dal pacchetto-competitività.

Luca Salvatori