|

Home >  Politica >  2013 >  Notizia

San Marino: Rete dimostra, articoli alla mano, i difetti della finanziaria

San Marino: Rete dimostra, articoli alla mano, i difetti della finanziaria
La legge di bilancio, per il partito di opposizione, tutela i forti e colpisce i deboli. Articolo per articolo i pro e contro

Mano di ferro contro "cittadini comuni e poveracci". Solita attenzione per i più fortunati. Secondo il movimento Rete la finanziaria appena approvata "colpisce i deboli e tutela i forti". Lo dimostrano tutta una serie di articoli del testo di legge, dalla trasformazione delle Poste in spa con "l'assunzione di nuovi livelli apicali e tecnico-amministrativi", al "condono fiscale" che fa "gioire chi ha evaso le imposte nel 2011 e 2012". Dunque Rete in una nota mette in fila tutti gli articoli pro poteri forti e i tentativi del movimento di riequilibrare il bilancio 2014, spesso frustrati dalla maggioranza. Come quello di "dimezzare il finanziamento ai partiti in caso di elezioni" con un risparmio di circa 250.000 euro all'anno. Bocciato esattamente come gli emendamenti sulla trasparenza dei conti dei politici o per un rincaro del 10% delle imposte su aerei e barche di lusso. Dietro front invece autonomo del governo sul taglio delle indennità, dal 20% della prima lettura al 10% della seconda. Qualche risultato è stato però raggiunto, per esempio con il ritiro dell'articolo 21 per il mutuo per l''acquisto di immobili e per la strada di Fondovalle, dove la maggioranza è andata sotto perdendo 8 voti su 33. Ritirato poi il "comma fascista che escludeva i lavoratori stagionali (quindi anche le badanti) dalle tutele sanitarie". Pero'' niente tetto massimo per le retribuzioni pubbliche a 99.000 euro lordi, mentre si spendono 154.000 euro e si creano altre due spa per l'aeroporto di Rimini e per il Parco Scientifico e Tecnologico. Insomma, termina la nota, "risulta chiaro che l'attenzione per i poteri forti e per i benestanti è alta, mentre al contempo si usa la mano di ferro contro i cittadini comuni e i poveracci".

G.B.