|

Home >  Politica >  2015 >  Notizia

San Marino: Congresso Sinistra Unita, la Mozione conclusiva

Siistra Unita: la mozione che chiude il primo congresso
Nominato anche il Consiglio Direttivo

Il Congresso di Sinistra Unita, tenutosi a Domagnano nei giorni 23 e 24 gennaio 2015, fa propri: il Documento Congressuale e Programmatico, le relazioni del Presidente Gastone Pasolini del Presidente del Gruppo Consiliare Francesca Michelotti, integrate e arricchite dai contenuti espressi negli interventi dei delegati nel corso del nutrito e partecipato dibattito.
Sinistra Unita impegna il gruppo dirigente del Partito e tutti gli aderenti, i sostenitori e i simpatizzanti a lavorare e adoperarsi per il rilancio sociale, economico e culturale del Paese e fare sì che la drammatica crisi in corso non ricada sulle spalle delle fasce sociali più deboli e indifese, e non induca a conflitti sociali, o ad aspre contrapposizioni fra le categorie o a divisioni fra i lavoratori.
Sinistra Unita si riconosce nei valori storici della sinistra che conservano intatto, soprattutto in questi tempi difficili, il loro potenziale di ispirazione e di visione di una società sempre migliore:
- la centralità del lavoro,
- la dignità di ogni persona,
- la difesa dell’interesse superiore della nostra Repubblica e dei beni comuni,
- guardare avanti, all’evoluzione della società, al suo progresso, senza mai dimenticare chi resta indietro,
- l’uguaglianza, soprattutto nell’accesso alle opportunità,
- la giustizia e l’equità, l’affermazione dello stato di diritto e del principio di legalità,
- la democrazia, come metodo per fare sì che le scelte (anche quelle sbagliate) siano condivise in virtù del principio di maggioranza,
- la piena libertà di pensare, di fare, di ricercare la propria felicità con l’unico limite di non portare danno agli altri,
- la difesa e la promozione dei diritti civili,
- la laicità dello Stato,
- la sostenibilità e la vivibilità per tutte le persone,
- la salvaguardia del territorio e dell’ambiente,
- la pace e il dialogo fra gli uomini e i popoli,
- la solidarietà,
- l’economia reale, cioè non speculativa né parassitaria,
- il giusto profitto,
Il Congresso giudica di basilare importanza una forte attenzione alla questione morale, precondizione di carattere etico che deve ispirare la vita del Paese in tutte le sue espressioni.
Rispetto alle questioni giudiziarie in corso che coinvolgono esponenti di spicco della vita politica sammarinese, Sinistra Unita dice un chiaro e fermo NO ad ogni tentativo di colpo di spugna, e si adopererà perché possano essere intraprese tutte le contromisure utili a mettere in sicurezza le Istituzioni e la vita democratica del Paese garantendo il rispetto della legalità e affinché si introducano dispositivi che impediscano sul nascere il ripetersi degli episodi del passato e rendano meno vulnerabile il nostro sistema dalle mire della criminalità organizzata.
Sinistra Unita chiede misure forti nel campo della trasparenza, per un radicale cambio di metodo che porti a una maggiore partecipazione dei Cittadini e a una maggiore condivisione delle scelte strategiche per la nostra Repubblica, affinché la politica possa recuperare la credibilità necessaria per proporre una soluzione forte e complessiva alla crisi perdurante: solo con questi prerequisiti Sinistra Unita sarà disponibile a impegnarsi nella costruzione di un’alleanza che imprima una decisa svolta all’attuale gestione della cosa pubblica.
Sinistra Unita esprime apprezzamento per la dinamica e innovativa alleanza con il Movimento Civico 10 nella coalizione Cittadinanza Attiva. La collaborazione intrapresa ha dato risultati al di sopra delle aspettative sia per quanto riguarda l’intesa sul modo di condurre l’opposizione in Aula e nel Paese, sia per quanto riguarda le priorità da mettere in campo per rispondere alla crisi. La coalizione è per Sinistra Unita un solido punto di partenza da riconfermare e da aprire in vista di un suo ampliamento necessario per creare una forte alternativa di rinnovamento e di innovazione che possa portare San Marino ad essere un Paese evoluto e moderno in linea con le più avanzate democrazie europee.
Sinistra Unita è aperta al dialogo con le altre forze di centro – sinistra e, credendo nella democrazia dell’alternanza, auspica la riproposizione di quelle esperienze di collaborazione che nel passato hanno conseguito risultati importanti per lo sviluppo della Repubblica di San Marino.
Sinistra Unita si prefigge di rafforzare la propria presenza sul territorio, la propria capacità di ascolto e di valorizzazione delle componenti più sane e positive del Paese.
Sinistra Unita si impegna a dotarsi quanto prima di un Codice Etico impegnativo per ogni suo aderente, che rappresenti in maniera più dettagliata e stringente gli indirizzi formulati nello Statuto.
Il Congresso ringrazia l’Ecc.ma Reggenza per l’alto messaggio augurale inviato al Congresso, ringrazia i mezzi di comunicazione per l’attenzione mostrata, e tutti i compagni e le compagne che hanno contribuito all’organizzazione e al successo di questo nostro 1° Congresso.

NOMI CONSIGLIO DIRETTIVO SINISTRA UNITA

1. Amici Valerio
2. Astolfi Armando
3. Daniele Baldisserri
4. Berti Antonella
5. Colombari Adriano
6. Colombini Enzo
7. Concettini Maria Concetta
8. Costa Emanuele
9. D’Ambrosio Vanessa
10. Della Valle Angelo
11. Della Valle Gianluca
12. Fanelli Simonetta
13. Fillen Roy
14. Foschi Ivan
15. Ghiotti Diego
16. Guidi Marco
17. Margiotta Tony
18. Martinazzo Nancy Mabel
19. Manzella Ida
20. Michelotti Augusto
21. Michelotti Francesca
22. Muccioli Walter
23. Muratori Giulia
24. Pari Elia
25. Pasolini Gastone
26. Moretti Luciano
27. Santi Massimo
28. Tamagnini Roberto
29. Venanzi Mauro
30. Zanotti Alessandro