|

Home >  Politica >  2015 >  Notizia

Capitani Reggenti in visita al Principato di Monaco

Capitani Reggenti in visita al Principato di Monaco

Visita ufficiale della Reggenza oggi nel Principato di Monaco. I Capitani Reggenti Andrea Belluzzi e Roberto Venturini, accompagnati dal Segretario agli esteri Valentini e da funzionari della segreteria sono in questo momento in udienza. San Marino e Monaco da lungo tempo intrattengono ottime relazioni bilaterali ed oggi condividono le principali sfide presso le sedi multilaterali, in particolare sono accomunati nel processo di integrazione europea; la visita, pertanto, consentirà di approfondire i numerosi temi comuni.

Il comunicato Segreteria di Stato Affari Esteri

È la prima volta che la Reggenza rende visita ufficiale al Principato di Monaco.
Questa mattina, sulla base di un rigoroso protocollo diplomatico, gli Ecc.mi Capitani Reggenti Andrea Belluzzi e Roberto Venturini sono stati accolti da S.A.S. il Principe Alberto II, passando in seguito in rassegna i corpi militari dispiegati in forma solenne.

Avvenute le presentazioni delle due Delegazioni che, a livello di Governo erano guidate, rispettivamente, dal Segretario di Stato per gli Affari Esteri, Pasquale Valentini e dal Ministro di Stato, Michel Roger, la Reggenza è stata poi ricevuta a colloquio da S.A.S. il Principe, che ha accolto i Capi di Stato con sentimenti di cordialità e di amicizia sincere, nello spirito che caratterizza gli ottimi rapporti bilaterali esistenti.

Al termine dei colloqui, ha avuto luogo lo scambio formale di onorificenze; S.A.S. il Principe ha conferito alle Loro Eccellenze la Gran Croce dell’Ordine di San Carlo, mentre il Sovrano è stato insignito del Gran Collare dell’Ordine Equestre di San Marino.

Le Delegazioni hanno avuto inoltre una proficua occasione di confronto nell’ambito della colazione ufficiale, sottolineando le numerose affinità che legano i due piccoli Paesi d’Europa e che contemplano, tra l’altro, il comune percorso di integrazione europea.

Il Principe Alberto II, in tale occasione, ha rimarcato la personale persuasione che le “riunioni di lavoro con la Commissione Europea per trovare un accordo di associazione equilibrato per i piccoli Stati come i nostri saranno preparate con la massima attenzione, con spirito di franca collaborazione, a beneficio dei nostri rispettivi Paesi”.

I Capitani Reggenti hanno auspicato con fiducia il “ prosieguo dell’ottimo rapporto che ci unisce, consapevoli del ruolo che entrambi siamo chiamati a svolgere in un contesto globale e interdipendente, nel quale la valorizzazione e la difesa dell’unicità delle nostre realtà statuali, non possano prescindere da un rapporto sempre più stretto e condiviso, per la promozione delle due singolari entità sovrane”.

Nel pomeriggio la Delegazione si è recata in visita al Museo Oceanografico ed ha altresì reso omaggio alle tombe del Principe Ranieri e della Principessa Grace.

Si è trattato di una visita storica per l’alta ufficialità e proficua per la significativa convergenza di vedute e di posizioni che potrà ulteriormente concretizzarsi in numerosi ambiti.

Presso le sedi multilaterali, in particolare, i due Paesi sono accomunati da una spiccata sensibilità verso le questioni umanitarie e di sostegno ai più deboli, che oggi stanno preoccupando da vicino le due realtà, anche per la sfida di un’immigrazione tuttora fuori controllo, nonché sulle tematiche relative all’ambiente, che vedono il Principato e particolarmente il suo Regnante, in prima linea nella difesa delle strategie più innovative in tema di cambiamenti climatici, di energie rinnovabili e di biodiversità.

La necessità del rilancio di una coscienza collettiva, che sia ad esclusivo beneficio delle generazioni future, è una priorità per il Principato, che troverà anche nella Repubblica del Titano un sensibile alleato.