|

Home >  Politica >  2016 >  Notizia

Fiorentino: tocca alla giunta capitanata da Daniela Giannoni, tracciare il bilancio del primo anno di vita

Daniela Giannoni con la Reggenza
Una intera brochure, inviata a tutti i cittadini del castello, per spiegare cosa è stato fatto in questo primo anno dalla giunta di Fiorentino.

Il percorso trasparenza dell'amministrazione locale è passato attraverso la creazione di un sito internet della Giunta. Non solo per tenere aggiornati i cittadini delle iniziative messe in campo, ma anche come filo diretto e invito a partecipare. Assieme a una pagina facebook. Il 2015 ha visto l'organizzazione di numerosi eventi come il mercato cittadino e la collaborazione con associazioni e centri ricreativi per riorganizzare le aree socio ricreative. Dallo scorso anno è stato piantato un albero per ogni nuovo nato in territorio, nello stesso parco che vede un'isola ecologica. Molteplici le iniziative in materia di salute, sicurezza stradale e tutela del verde: dalla campagna eternit zero per dare assistenza nello smaltimento e nella messa insicurezza dei materiali; al gruppo di lavoro per cercare soluzioni ai nodi di particolare traffico; C'è stata la sistemazione delle aree franose, l'asfaltatura e illuminazione delle arterie, le telecamere di controllo ai confini. La giunta ha dato avvio anche alle giornate green, con la pulitura del castello da parte degli stessi cittadini, e la valorizzazione dei percorsi naturalistici.
“Tante le iniziative congiunte portate avanti con le associazioni – dice il primo cittadino - ma soprattutto con la Consulta dei Capitani”. Sui progetti delle infrastrutture, che richiedono maggior tempo di realizzazione  è indispensabile per Daniela Giannoni avere un dialogo con le Segreterie per cercare alternative laddove si riscontrino difficoltà. “Non ci arrendiamo mai al primo ostacolo – prosegue - e soprattutto coinvolgiamo i cittadini informandoli costantemente”. Il Bilancio sarà pubblicato appena approvato: “Abbiamo fatto tagli lineari che ci hanno permesso di svolgere le iniziative con un grande occhio al portafoglio, i fondi a disposizione delle attività sono esigui quindi non ci rimane che ottimizzare al massimo le risorse”, conclude il capitano Giannoni