|

Home >  Politica >  2016 >  Notizia

San Marino: l'Aula del dopo elezioni conterà - temporaneamente - 62 consiglieri

aula consigliare

E' già possibile anticipare la prima novità della prossima legislatura: in Aula ci saranno 62 Consiglieri dato che entrambi i Capitani Reggenti non si sono ricandidati. Vale quindi la pena ricordare i grandi assenti della tornata elettorale. Tanti i nomi noti della politica che hanno deciso di farsi da parte: oltre alle Loro Eccellenze Marino Riccardi e Fabio Berardi, dopo anni in Consiglio non troveremo Mario Venturini, Ivan Foschi, Luigi Mazza e Paride Andreoli. A cui si aggiungono altri nomi di peso, assurti alle cronache giudiziarie e attualmente sotto processo. Nella lista degli assenti ci sono anche diverse donne, protagoniste della politica per anni, come Francesca Michelotti, Antonella Mularoni, Valeria Ciavatta e Maria Luisa Berti. La Preferenza Unica in qualche caso ha costretto a ripensare alle candidature nella stessa famiglia. Per non disperdere il voto, c'è chi ha deciso di fare un passo indietro, per non intralciare il percorso di un figlio, o magari di un nipote. Altre curiosità: per la prima volta potrà esserci il ballottaggio, e sarà una corsa affollata in termini di coalizioni ( tre) e liste ( due), a fronte però di minor candidati rispetto alla precedente tornata. Un raffronto con il 2012: raddoppia Rete; ne fa due in più Civico 10; segno meno, invece, per i partiti tradizionali. Il Psd quattro anni fa schierava una squadra di 60, oggi paga l'assenza dei PeR e degli indipendenti e ne fa 39 in meno. In calo anche il Partito Socialista che passa da 57 a 24. Il Pdcs ne perde 17, ma di quei 60 della scorsa tornata, 17 erano suddivisi fra Noi Sammarinesi e indipendenti. Repubblica Futura corre con 34, nel 2012 Upr ne contava 45, Ap 33.
Per la certezza dei numeri bisogna comunque aspettare, lunedì si pronuncerà la Commissione Elettorale.

Monica Fabbri