|

Home >  Politica >  2017 >  Notizia

Rimini: Orlando apre la festa Dems-Democrazia, Europa e Società

Orlando apre la festa Dems
Pd: Orlando, Renzi di sinistra in contenuti molte politiche. Ma 'personalizzazione è efficace quanto effimera

"C'è bisogno di un centrosinistra largo". Lo ha detto il ministro alla Giustizia Andrea Orlando a Rimini per la prima festa nazionale di Dems-Democrazia, Europa e Società al via ieri pomeriggio. Nel centrosinistra, ha argomentato, una casa comune è possibile: "molto dipende dalla legge elettorale e quella alla quale stiamo lavorando aiuta. Quello che possiamo fare è tornare a parlare di contenuti".
Sul palco con Massimo Bordin ha parlato delle riforme di Renzi e della personalizzazione "efficace quanto effimera" ."E' di sinistra la manovra degli 80 euro" ha spiegato "è stato di sinistra mettere in discussione la politica europea e "fare la battaglia della difesa della scienza".
Orlando ribadisce la bontà del codice antimafia approvato il 27 settembre. Si allargano i possibili destinatari a cui possono essere applicate sia misure di prevenzione personali che patrimoniali. Rientrano nel nuovo perimetro sia coloro che sono indiziati di terrorismo o di assistenza agli associati a delinquere, sia chi è indiziato di associazione a delinquere finalizzata ad alcuni gravi delitti contro la pubblica amministrazione, tra cui peculato, corruzione propria e impropria, corruzione in atti giudiziari, concussione e induzione indebita a dare o promettere utilità. Misure di prevenzione sono applicabili anche agli indiziati di stalking.
A difendere l'intangibilità del provvedimento è stato il presidente del Senato Grasso. Orlando ha incontrato anche Gessica Notaro, la riminese sfregiata con l'acido dall'ex fidanzato.
Questa sera alle 21 è attesa Laura Boldrini che con il Ministro discuterà di "Diritti e doveri nell'era digitale".