|

Home >  Politica >  2017 >  Notizia

Matteo Fiorini e Enrico Carattoni sono i nuovi Capitani Reggenti

Matteo Fiorini e Enrico Carattoni
Oratore il presidente di Confindustria, che ha insistito sulla centralità delle imprese nei rapporti italo-sammarinesi

L’alzabandiera in Piazza della Libertà, accompagnato dalle note dell’Inno sammarinese, ad inaugurare la cerimonia solenne, attraverso la quale ogni sei mesi San Marino rinnova il senso delle sue antiche istituzioni democratiche. 
Poi l'omaggio a Palazzo Valloni del corpo diplomatico e consolare accreditato, particolarmente numeroso, circa una settantina hanno partecipato alla cerimonia e seguito il corteo.  
Dopo il primo intervento pubblico dei Capitani Reggenti eletti, il corteo da Palazzo Valloni si è riformato sfilando lungo il centro storico, con accanto la presenza silenziosa ma di forte impatto della manifestazione dei correntisti di Asset Banca. A Palazzo Pubblico l’incontro con la Reggenza uscente.
Un corteo suggestivo, in costumi d'epoca, quello che si ricompone per salire fino alla Basilica del Santo per la Messa solenne, officiata da Monsignor Andrea Turazzi, vescovo di San Marino Montefeltro.
Il ritorno a Palazzo Pubblico per assistere all’ultimo atto, il più solenne: il passaggio dei poteri.
Prima l'orazione ufficiale: il presidente di Confindustria Vincenzo Boccia ha insistito sulla centralità delle imprese nel rapporto tra Italia e San Marino.  
Dopo la formula di giuramento in latino, letta dal Segretario di Stato agli Interni e lo scambio del collare di Gran maestro dell’Ordine di San Marino i Capitani Reggenti, Matteo Fiorini ed Enrico Carattoni salgono alla Suprema Magistratura. Saranno i capi di Stato della Repubblica di san Marino fino al 1° aprile 2018. 
Nel video l'intervista a Vincenzo Boccia, Presidente di Confindustria

Chi sono i nuovi Capitani Reggenti? Conosciamoli da vicino