|

Home >  Politica >  2018 >  Notizia

Commissione Interni: il bilancio dei lavori

Commissione Interni

La seduta si è conclusa con l'approvazione all'unanimità del Pdl relativo al differimento del termine di delega della legge “Norme di adeguamento alla Convenzione di Istanbul”. Il testo proposto – ha precisato il segretario di Stato Franco Santi - riguarda non solo il differimento della delega al 31 maggio, ma anche diversi emendamenti richiesti dal Tribunale proprio per superare alcune difficoltà applicative della norma approvata nel 2016, relative alla procedura penale”. Un passaggio che ora dunque rende la Convenzione per la prevenzione e lotta alla violenza contro le donne e la violenza domestica maggiormente operativa.
In comma comunicazioni - riporta il resoconto della Dire - invece riferimenti dei Segretari di Stato agli Interni e alla Cultura sui provvedimenti presi a seguito dell'approvazione di due istanze d'Arengo. La prima riguarda il riordino delle fonti di diritto sammarinese. “La raccolta di testi coordinati – fa sapere Zanotti - è un'attività che da tempo l'Avvocatura dello Stato sta portando avanti, la raccomandazione è stata quindi di procedere con il lavoro in corso, svolto grazie ad una borsa di studio. Attivato – aggiunge Zanotti - un gruppo di lavoro il 25 gennaio, per impostare l'attività di redazione dei testi unici a valenza ricognitiva. E dalla riunione del gruppo si è definito un progetto di revisione della struttura del sito del Consiglio Grande e Generale, riconoscendo una borsa di studio ad una persona dedicata.
Un excursus infine del Segretario Podeschi sulle iniziative intraprese riguardo alla seconda istanza sulla corretta fruibilità delle decorazioni e dei simboli sul muro esterno della Chiesa di San Francesco “Aass – informa - sta già realizzando lavori sotto la porta del Paese ed entro marzo saranno spostati gli apparati tecnici per ricollocare i cavi aerei. Anche in contrada Omerelli ci sono altri cavi di Telecom e anche in quel caso stiamo valutando di creare cavedotti per farli sparire”.