|

Home >  Politica >  2018 >  Notizia

Scuola: settimana corta, le valutazioni del Segretario Podeschi

Il Segretario Podeschi
Si comincia a parlare di Spending Review anche per la scuola. “Primo passo è capire le risorse disponibili – osserva Podeschi – l'altro elemento da considerare è la qualità”.

Il tema della settimana corta a scuola era già stato al centro di un'istanza d'Arengo poi respinta; successivamente con un Ordine del giorno approvato in Consiglio si è stabilito di approfondire la proposta. “Valutazioni in corso da parte di Dipartimento Istruzione e dirigenti scolastici nel rispetto dell'autonomia scolastica”.
Lo ha riferito in Commissione Interni il Segretario Marco Podeschi: “Parliamo di scuole medie inferiori e superiori, – dice – circa 1600 studenti e circa 300 persone coinvolte tra personale docente e non docente. La questione è piuttosto complessa che va attentamente studiata". Per Podeschi, introdurre sperimentazioni non è affatto cosa semplice. Alle medie inferiori - ricorda - non esiste un servizio mensa, e questo può essere un fattore di criticità. Poi fare sperimentazione vuol dire rifare orari in certe sezioni e per alcuni genitori potrebbe creare problemi. Andrebbe inoltre rivisto il servizio di trasporto".
Se ne continuerà a discutere. Ma prima la parola agli esperti; il confronto con i genitori dovrà aspettare. “Ingiusto che ci sia questa chiusura” - commenta a caldo Federica Merlini, per conto dei promotori dell'iniziativa.
Intanto si comincia a parlare di Spending Review anche per la scuola. Ma fino a dove si può arrivare con il contenimento della spesa in questo settore? “Primo passo è capire le risorse disponibili – osserva Podeschi – l'altro elemento da considerare poi è la qualità della scuola”.
Nel video l'intervista a Marco Podeschi, Segretario di Stato Istruzione e Cultura.

sp