|

Home >  Politica >  2018 >  Notizia

Dim attacca Valli. "Ha chiesto gli vengano pagati 244 giorni di ferie"

Rete Dim Sede

Dim punta il dito contro il direttore dell'Azienda per i servizi ma prima da atto che, finalmente, dopo anni di richieste, da gennaio è possibile consultare on-line le delibere di vari enti della pubblica amministrazione. Così, precisano Rete e Mdsi, fa “balzare letteralmente dalla sedia la richiesta di Emanuele Valli,del riconoscimento economico delle ferie non godute pari a 244 giorni” Pare, scrive Dim,che Valli non abbia mai fatto un giorno di ferie negli ultimi 10 anni. Eppure non più tardi del 15 Gennaio scorso il Congresso di Stato, per delibera, ha stabilito che si possono retribuire fino ad un massimo di 52 giorni di ferie non godute. Nonostante questo il Consiglio d'amministrazone dell'azienda per i servizi ha inviato la richiesta al Segretario Podeschi. Valli, prosegue la nota, sostiene che in questo modo garantirebbe l’affiancamento al nuovo Direttore di AASS, come se – sottolinea Dim – l'azienda non fosse in grado di funzionare senza di lui. La nota si sofferma anche su una grossa speculazione immobiliare che vorrebbe fare acquistare ad AASS il capannone ex Fontevivo di Chiesanuova al costo di diversi milioni di Euro, con la scusa che servono locali per la raccolta dei rifiuti porta a porta e, aggiunge Dim, si parla di far acquistare addirittura la Sinpar società che gestisce i parcheggi. Ci auguriamo, conclude la nota, che si possa voltare pagina nella gestione di AASS dopo il lungo regno valliano che si è distinto per tutto tranne che per trasparenza