|

Home >  Politica >  2018 >  Notizia

Consiglio Giudiziario Plenario: seduta decisiva?

Consiglio Giudiziario Plenario

Una riunione fiume, così come le precedenti. Già oltre 5 ore di seduta a porte chiuse e ancora non è finita. Dopotutto non ci si poteva aspettare nulla di diverso: era risaputo che ci sarebbe stata aria da resa dei conti.
Al centro il caso Valeria Pierfelici, che sarebbe stata oggetto di una sorta di sfiducia aprendo di fatto la strada ad eventuali avvicendamenti al vertice del Palazzo di Giustizia.
Il magistrato dirigente è stata tra i primi ad arrivare nel pomeriggio.
In Aula un dibattito acceso, nervi molto tesi ma nulla trapela sui contenuti della riunione.
Bocche cucite, vige il massimo riserbo sia da parte dei membri togati dell'organismo, sia dei consiglieri che compongono la Commissione Affari di Giustizia. Come da prassi partecipa ai lavori anche il Segretario di Stato con delega alla Giustizia, Nicola Renzi.
Non resta dunque che attendere l'arrivo di una nota congiunta che possa fornire se non altro elementi ufficiali sull'esito della riunione.
I primi segnali di uno scontro sulla giustizia, che a San Marino non ha precedenti, già durante il Consiglio Giudiziario in seduta plenaria del dicembre scorso, conclusosi con un ordine del giorno, subito secretato, che pare contenesse per l'appunto la censura del Magistrato Dirigente Pierfelici.
Poi, circa un mese fa, la riunione del Consiglio Giudiziario Ordinario dai toni tutt'altro che distesi. Preludio, forse, a decisioni assunte nella nuova seduta plenaria di oggi.

sp