|

Home >  Politica >  2018 >  Notizia

Piano di stabilità: confronto con le parti già dalla seconda metà di marzo

Palazzo Begni

Tappe definite verso l'atteso piano di stabilità nazionale. Chiuso ieri il bando di selezione per il gruppo di lavoro, tutto sammarinese, che affiancherà la Oliver Wyman, società che il Governo ha chiamato a supporto dell'elaborazione di strategie e indirizzi.
Bando rivolto a professionalità giovani, con l'obiettivo di fornire una occasione di crescita formativa lavorando, fianco a fianco, ad una delle società di consulenza ritenute leader a livello internazionale. Proprio in queste ore, la Commissione creata ad hoc (e formata dai Direttori dei Dipartimenti Finanze, Affari Esteri e Affari Istituzionali) aprirà le buste e analizzerà i requisiti dei candidati e già la prossima settimana i 6 professionisti saranno al lavoro. Un incarico, a titolo gratuito, limitato ai tempi della presentazione del piano stesso. Identificati gli obiettivi generali: delineare una strategia definitiva per la ristrutturazione del settore bancario; assicurare l'equilibri finanziario dello Stato; riattivare le leve della crescita.
E mentre il Governo è impegnato a delinearne le linee guida, il segretario alle Finanze, Simone Celli, detta i tempi: “Dalla seconda metà di marzo – annuncia - saremo in grado di avviare il confronto, ragionando su una versione consolidata”. Tavoli allargati - dalla politica alle parti sociali e associazioni di categoria – con un coinvolgimento anche degli ambiti istituzionali, nella previsione, sempre entro il mese, di un passaggio anche in Commissione Finanze.

AS