|

Home >  Politica >  2018 >  Notizia

Dim attacca sul prestito internazionale: "Adesso debito!"

Dim

Dim ripercorre le ultime vicende bancarie ribadendo che il ricorso al debito estero era, fin dall'inizio, nelle intenzioni del governo. Piano di stabilità e linee riforma di Banca Centrale oggetto di tavolini di “sconforto” - così li definisce Democrazia in Movimento -  con il Segretario Celli, sono il nuovo compitino da presentare agli Spring Meetings del FMI. Nel frattempo, prosegue la nota, Celli si propone quale paladino della lotta all’evasione quando dopo mesi di segnalazioni circostanziate, non è stato capace insieme ai suoi colleghi di governo di evitare la gravissima “operazione titoli” che ha fatto sì che Banca Centrale chiudesse, con i soldi dei cittadini sammarinesi, i debiti milionari di un grande debitore della Banca Cis.  Non vediamo l'ora, conclude Dim, di vedere le azioni di responsabilità verso gli amministratori di Cassa di Risparmio. Chi parla di responsabilità e di garanzia dello Stato sui debiti di Cassa poi quegli stessi debiti non li inserisce neppure nel bilancio dello Stato.