|

Home >  Politica >  2018 >  Notizia

Fusioni tra banche? Rete-Mdsi: "Pretendiamo vengano stabilite in base alla loro profittabilità"

Democrazia in Movimento

Democrazia in Movimento torna a puntare il dito sulla maggioranza: "il nuovo metodo di Adesso.sm si basa sul posizionamento uomini soli al comando in organismi sistemici per escludere persone potenzialmente “scomode” e non allineate”; metodo che secondo Rete ed Mdsi “ha portato solo guai: dall'operazione titoli alla svendita dei crediti Delta”. “Si tratta di modalità di gestione del sistema finanziario che o sono guidate da un’ottusa inesperienza, - osservano i due movimenti - oppure sono guidate dagli interessi di avvoltoi interni o esterni. In questo clima, con queste legittime diffidenze, - si chiedono - come valutare le potenziali fusioni tra banche? Saranno necessarie per salvare il sistema o sono funzionali agli interessi dei soliti due burattinai? Noi – ribadiscono - non siamo ideologicamente contrari a fusioni tra banche, ma pretendiamo che vengano stabilite in base alla loro profittabilità non in base alla voglia di "Tizio" di salvarsi le chiappe, o di "Caio" di impossessarsi delle aziende di Stato". Dim rilancia infine la necessità di coinvolgere tutti gli attori per pianificare una via d'uscita da questa situazione.