|

Home >  Politica >  2018 >  Notizia

Presidente Tomasetti: "Rimozione Moretti e mancata nomina Mazzeo, non attengono all'ordinanza"

Catia Tomasetti
Audizione dei vertici Bcsm in Commissione Finanze

Di fronte ad un’aula che aveva appena appreso delle dimissioni del Segretario di Stato Celli la Presidente di Banca Centrale Catia Tomasetti ha affermato che il Consiglio Direttivo di Bcsm, il 21 settembre, ha deliberato di revocare l’incarico di Direttore Generale a Roberto Moretti “per inadempienze” e “per il venir meno della fiducia da parte dell’organo amministrativo” e non “per un’ordinanza giudiziaria”. “Nemmeno la mancata nomina di Mazzeo - ha aggiunto – attiene all’ordinanza. Avendo rilevato una gestione discutibile della direzione generale, volevamo che la gestione Mazzeo fosse in forte discontinuità. Il 3 ottobre lui ha manifestato che, ove non nominato direttore generale, si sarebbe dimesso. Noi abbiamo comunicato invece che sarebbe stato necessario testare la fiducia. Alla luce dell’ordinanza, Mazzeo ha deciso di fare un passo indietro che comunque ci aspettavamo già. Ritenevamo però importante la continuità dei rapporti con Fmi e abbiamo chiesto a Mazzeo di proseguire su questo”.

In replica alle critiche lanciate da Celli a via del Voltone, il Presidente risponde semplicemente dichiarandosi orgogliosa del suo incarico presso l’istituto: “Non è un edificio vuoto, è una banca con professionalità eccellenti a livello di Banche centrali, con persone che lavorano con grande senso di responsabilità”. Rispondendo alle domande dei commissari il vicedirettore Bcsm facente funzione e Presidente del coordinamento di Vigilanza Giuseppe Ucci ha affermato che l’andamento economico di Banca Centrale “è molto negativo”. La Presidente Tomasetti parteciperà nei prossimi giorni col Segretario di Stato dimissionario Celli al meeting di Bali del Fmi dove – ha anticipato – potrebbe esserci un incontro con il Governatore di Bankitalia Visco e il Direttore Rossi.

l.s.