|

Programmi >  Sport >  Campioni&Campioni >  Campioni&Campioni 2016-2017

Puntata del 14/04/17 - IL DIRETTORE E IL CAPITANO

Italo Cucci - Eraldo Pecci

La serie dedicata ai grandi eventi e le grandi squadre, si chiude con due fuoriclasse. Italo Cucci ed Eraldo Pecci si raccontano lasciandoci, attraverso i pertugi di due grandi carriere, sbirciare il loro privato.
L'amore smisurato del Direttore per il Guerino, quello bigamo del Capitano per il Toro e il suo Bologna.



Puntata del 7/04/17 - ESSERE LA JUVE DA BONIPERTI AI GIORNI NOSTRI

Giampiero Boniperti - Alessandro Del Piero

Volenti o nolenti, c'è sempre la Juventus al centro della scena del calcio italiano. Una squadra che ha attraversato le varie epoche sempre al comando. Del campionato, della politica sportiva. Sullo sfondo la famiglia Agnelli e una proprietà oculata, aristocratica, ambiziosa. I ricordi e gli aneddoti di Italo Cucci e di Eraldo Pecci che, cuore granata, ha sempre vissuto l'altra faccia della medaglia.




Puntata del 31/03/17 -29 MAGGIO 1985, LA TRAGEDIA DELL'HEYSEL NELLA FINALE TRA JUVENTUS E LIVERPOOL

LA TRAGEDIA DELL'HEYSEL CAMPIONI&CAMPIONI

La finale di Coppa Campioni tra Liverpool e Juventus allo stadio Heysel di Bruxelles diventa una mattanza.
Il racconto angosciato di Italo Cucci presente in tribuna stampa e quello di Eraldo Pecci, calciatore e sportivo che seguiva da casa quel film dell'orrore. La furia hooligans e l'inerzia della polizia belga nel ricordare una delle pagine più nere della storia del calcio.



Puntata del 24/03/17 - MONACO 1972 LE OLIMPIADI DEL TERRORE

Campioni&Campioni - Puntata del 24/03/17 -  MONACO 1972 LE OLIMPIADI DEL TERRORE

Sono passate alla storia come le Olimpiadi del terrore. E sicuramente i Giochi di Monaco 1972 vengono ricordati per l'attacco terroristico agli atleti israeliani al Villaggio.
Documenti, testimonianze di un attentato avvenuto in diretta tv. Ma anche le imprese sportive di Di Biasi e Giorgio Cagnotto e la nascita della stella di Novella Calligaris



Puntata del 17/03/17 - CAMPIONATO EUROPEO DI CALCIO '68

Campioni&Campioni - Puntata del 17/03/17 - CAMPIONATO EUROPEO DI CALCIO '68

Nel 1968 l'Italia organizza il Campionato Europeo di Calcio. Lo vince, ad oggi è ancora l'unico. Il clima è frizzante, le rivolte degli studenti e la voglia di nuovo. L'Urss, la monetina che resta in piedi, le due finali con la Jugoslavia.
Il giovane Eraldo Pecci si apprestava a diventare un calciatore, il Cucci cronista seguiva tutto dalla tribuna stampa.



Puntata del 10/03/17 - GINO BARTALI

Campioni&Campioni - Puntata del 10/03/17 - GINO BARTALI

Per questa volta lo stadio resta chiuso. Campioni&Campioni sta sulle strade polverose e leggendarie del Tour de France e su quelle del Giro sul quale spifferano venti di guerra. Ma soprattutto sulle quali sfreccia Gino Bartali.
Il Campione, l'uomo delle 3 Grand Boucle. Una per il Duce, una per De Gasperi e una per Togliatti.
I racconti di Italo Cucci al seguito per il Guerino, il tifo si Eraldo Pecci.



Puntata del 03/03/17 - MONDIALI DI CALCIO SPAGNA '82

Campioni&Campioni - Puntata del 03/04/17 - MONDIALI DI CALCIO SPAGNA '82

Spagna 1982 e il trionfo azzurro, un carro sul quale sono saliti per primi anche quelli che dicevano che a quel Mondiale con quella squadra non era nemmeno il caso di partecipare.
Gli insulti gratuiti a Enzo Bearzot, il "vecio", che porterà il gruppo a vivere il sogno di alzare la Coppa.



Puntata del 24/02/17 - OLIMPIADI: MOSCA 1980 - LOS ANGELES 1984

Campioni&Campioni - Puntata del 24/02/17 - OLIMPIADI: MOSCA 1980 - LOS ANGELES 1984

Mosca 1980 e Los Angeles 1984, le Olimpiadi dei blocchi contrapposti e dei boicottaggi. I Giochi nell'Urss senza americani, quelli degli Stati Uniti senza i paesi dell'est. La guerra fredda vince, ma solo in parte sullo sport che ci regala 4 stupende storie italiane: quelle di Pietro Mennea, Sara Simeoni, Gabriella Dorio e i fratelli Abbagnale.



Puntata del 17/02/17 - MONDIALI DI CALCIO ARGENTINA '78

Campioni&Campioni - Puntata del 17/02/17 - MONDIALI ARGENTINA 1978

L'Argentina organizza il Mondiale nel '78. Il Generale Videla, nuovo capo del governo, vuole vincerlo per accreditarsi agli occhi delle comunità internazionale. Ma di quel paese troppe cose non sono chiare. Ci sono madri che protestano a Plaza de Mayo perchè dei loro figli non si sa nulla. Chi è contro il regime ha vita breve. Nell'Italia che gioca un ottimo Mondiale c'è Eraldo Pecci. Italo Cucci è sul posto come Direttore del Guerin Sportivo.



Puntata del 10/02/17 - ENZO FERRARI

Campioni&Campioni - Puntata del 10/02/17 - ENZO FERRARI

Una storia emiliana che diventa leggenda italiana e mito americano. E' quella del Drake Enzo Ferrari, per sua stessa definizione "grande agitatore di uomini". Dalla Mille Miglia alla Formula Uno, fino al Ferrari segreto che Italo Cucci ha raccontato in libro e in questa puntata. Attorno al personaggio di punta, il ruolo dell'automobile come motore di sviluppo di un paese che tornava ottimista.



Puntata del 03/02/2017 - TORINO, LO SCUDETTO DEL '76

Campioni&Campioni - Puntata del 03/02/2017 - TORINO, LO SCUDETTO DEL '76 DEL '76

Il Grande Torino non esiste più, ma nel 1976 il Toro torna grande. E in quella squadra che torna a vincere lo scudetto giocava il nostro Eraldo Pecci. Racconti di spogliatoio e di vita vissuta dentro una città granata che da sempre ha la Juventus sullo sfondo. Uno scudetto conquistato all'ultima giornata proprio grazie alla sconfitta della Juventus a Perugia, raccontata da Italo Cucci



Puntata del 27/01/2017 - COPPA DAVIS 1976

Campioni&Campioni - Puntata del 27/01/2017 - COPPA DAVIS 1976

La prima puntata di Campioni e Campioni si occupa di Tennis. E dell'unica Coppa Davis vinta dall'Italia, in Cile nel '76.
Non è stato solo un evento sportivo, ma un vero e proprio intrigo internazionale. Alcuni partiti politici chiedono alla squadra di rinunciare alla trasferta per protestare contro il dittatore cileno Pinochet che ha preso il potere destituendo il Presidente Allende. Alla fine l'Italia andrà in Cile, vincerà. La Rai non trasmette in diretta la finale, il doppio Panatta-Bertolucciscende in campo con una provocatoria maglia rossa. Il racconto di quel week end surreale e di una Coppa festeggiata da pochi intimi.