|

San Marino >  Elezioni >  Elezioni 2016 >  News >  2016 >  Notizia

Perotto (RF): "In quale delle due coalizioni in ballottaggio stanno i politici grandi debitori delle banche?"

Repubblica Futura

Il pubblico appoggio di Marino Grandoni alla DC e la foto del conciliabolo tra l’imprenditore e Alessandro Mancini del PS, entrambi partiti della coalizione San Marino Prima di Tutto, non generano dubbi su rapporti ormai conclamati: semmai essi si aggiungono all’amicizia meno evidenziata con Rossini-Moretti (vedi bando “ad hoc” per la nuova sede di RTV) o a quella degli Stolfiani con centri di potere che vanno dalle banche all’informazione, o a quelle di alcuni professionisti con esponenti di Carisp e di BCSM impelagati con la giustizia. Tutte amicizie e legami di interesse riconducibili a personaggi della coalizione San Marino Prima di Tutto.
Eppure molti sostengono che la DC e i suoi alleati siano i partiti da votare!
Ma, secondo voi, i rinviati a giudizio e gli indagati attuali o potenziali per chi votano? E per chi fanno votare? Per coloro che proteggono l’azione del Tribunale o per coloro che vorrebbero indebolirla?
E coloro che temono di essere scoperti dalle iniziative di trasparenza e legalità condotte da Banca Centrale per chi votano e per chi fanno votare i loro parenti, amici e dipendenti?
Poche chiacchiere. E’ evidente che San Marino Prima di Tutto è considerata da costoro la coalizione preferita e Adesso.sm la più temuta.
Per chiudere una domanda: in quale delle due coalizioni in ballottaggio stanno i politici grandi debitori delle banche? Rispondetevi da soli.

San Marino, 30 novembre 2016

Fabrizio Perotto