|

San Marino >  Elezioni >  Giunte di Castello 2014 >  Programmi >  SERRAVALLE - "IL CASTELLO CHE VORREI"

"IL CASTELLO CHE VORREI"

La Lista “IL CASTELLO CHE VORREI”, con capolista Vittorio Brigliadori, si presenta ai cittadini con un programma e un impegno per meglio rispondere alle esigenze della vita del Castello di Serravalle.
La voglia di metterci in gioco nasce dal profondo desiderio di dare un contributo, assumendoci la responsabilità di un cambiamento nel quale crediamo fortemente.
Tale cambiamento deve partire dalle persone che con l'impegno, la dedizione, la costanza, la passione e l'entusiasmo vogliono rendersi utili attraverso un atteggiamento propositivo, al servizio del cittadino e delle sue esigenze.
Il Castello di Serravalle è un territorio variegato e eterogeneo sia da punto di
vista orografico che sociale ed economico:
· Serravalle: notoriamente centro storico e artistico degno di essere rivalutato e valorizzato.
· Dogana: polo commerciale e industriale e di attività di servizio è idoneo a propendere per una maggiore interazione con le realtà limitrofe.
· Falciano: area residenziale in evoluzione che, rispettando le caratteristiche di antico borgo rurale, deve integrarsi con un concetto urbano in continua espansione.
Le tre realtà, pur mantenendo le loro peculiarità specifiche, sono comunque
accomunate dal fatto di appartenere allo "STESSO CASTELLO".
E' importante pertanto nel rispetto delle diversità delle aree, attuare una
politica di sviluppo e al tempo stesso di tutela ambientale.
Il compito della Giunta, a nostro avviso, è quello di essere il tramite tra i
problemi e le richieste della comunità residente nel territorio del Castello,
raccogliendo le indicazioni della popolazione, comunicando le iniziative e le risoluzioni che si intendono adottare e condividendo con essa i percorsi da
intraprendere.
L'attività della Giunta non può prescindere dalla capacità di rapportarsi ed
interagire con la popolazione, coinvolgendola in modo attivo nei progetti e nelle idee che si intendono realizzare.

La nostra Lista “IL CASTELLO CHE VORREI”, intende affrontare i seguenti punti nel suo programma:
1. Impegno e Trasparenza
2. La Famiglia
3. Politiche Giovanili, Sviluppo Sociale ed Economico
4. Sicurezza e Salute
5. Ambiente


1. Impegno e Trasparenza
In un periodo storico dove la percezione della democrazia e della politica sono fortemente compromesse e distorte, proponiamo di ripartire da un maggior
impegno che si concretizza attraverso un atteggiamento di maggior coinvolgimento e partecipazione con le realtà del nostro territorio.
Inoltre, con una operatività basata sulla trasparenza, vogliamo ricreare quel
senso di appartenenza e di famigliarità che coinvolga nel modo più dinamico e
fattivo, tutte le componenti politiche e sociali, per intraprendere un percorso di
integrazione e condivisione dei problemi e, conseguentemente, delle risoluzioni
da adottare per rendere il nostro sistema paese più fruibile ed efficace.
La Giunta deve quindi essere portavoce concreta con le Istituzioni e gli Uffici
dello Stato per ricercare e adottare soluzioni alle problematiche inerenti alla
vita del Castello. Riteniamo pertanto importante la pubblicazione costante degli ordini del giorno e indire periodicamente assemblee pubbliche per favorire la
partecipazione della cittadinanza al fine di promuovere la trasparenza dell'attività della Giunta.
In merito alle priorità e le urgenze relative agli interventi da adottare
intendiamo procedere partendo dall’ascolto dei bisogni e delle esigenze dei
cittadini.

2. La Famiglia
La famiglia è la prima cellula della società e costituisce il nucleo principale in
cui l’individuo nasce, cresce e sviluppa le sue capacità e le sue potenzialità; è il
luogo degli affetti e dove si favoriscono l'acquisizione di valori e lo sviluppo di
attitudini e propensioni personali.
Nessuna società può sostituirsi alla famiglia nell’educare al vero i propri
individui, ma ogni società che lavora per il bene di tutti aiuta la famiglia nel suo
compito educativo.
È per questo che la nostra lista “IL CASTELLO CHE VORREI”, si renderà protagonista di iniziative e progetti (anche di legge) legati alla diffusione di una cultura della famiglia come baluardo di civiltà.

3. Politiche Giovanili, Sviluppo Sociale ed Economico
Riteniamo che la vera grande risorsa del paese siano i giovani e le realtà
culturali del territorio. Pertanto vorremmo mettere i primi in condizione di fare
emergere le loro attitudini condividendone l'entusiasmo, le idee e le capacità
innovative, per creare un percorso che li veda attivi protagonisti e inoltre potenziare ed integrare tutte le nostre realtà culturali con l'attività della Giunta
per creare quelle sinergie tra istituzioni e cittadinanza che sono il vero motore
di sviluppo per una vera crescita.
E' per noi fondamentale dare sostegno e valorizzare il concetto di "sussidiarietà" attraverso le associazioni e ogni forma di volontariato presenti nel territorio del Castello. Tale coinvolgimento rappresenta, infatti, quella linfa vitale, per una società che vuole definirsi "moderna e solidale".
E' importante sentirsi personalmente coinvolti in questo percorso; la sussidiarietà è per noi la possibilità di essere aiutati per aiutarvi.
Intendiamo inoltre proseguire il cammino di coinvolgimento di tutte le attività commerciali ed imprenditoriali al fine di stimolare e dare opportunità di crescita a livello locale alle varie realtà del tessuto economico.
A tale proposito la Giunta si renderà promotrice di progetti capaci di creare opportunità:
· favorendo il consolidamento delle varie iniziative sotto forma di aggregazione sociale, quali gemellaggi e manifestazioni, al fine di stimolare la coesione nella popolazione;
· supportando e valorizzando le realtà già presenti nel territorio del Castello.
Particolare attenzione sarà rivolta nell'esprimere pareri sulle licenze di attività commerciali ambulante che le istituzioni sottopongono alla Giunta.
Da una parte occorre infatti garantire lo sviluppo economico del territorio mediante l'approvazione di nuove iniziative e dall'altra vigilare sulla reale trasparenza dei soggetti che richiedono di operare, al fine di evitare strumentalizzazioni a danno dell'immagine del Castello.
Vorremmo ottimizzare e valorizzare le strutture già operative nel Castello (Sala
Polivalente, Sala del Castello e tutte le altre realtà socio-culturali) in quanto
risorse importanti per lo svolgimento di eventi e manifestazioni.

4. Sicurezza e Salute
La necessità di vivere in un contesto sicuro e affidabile è un aspetto fondamentale sia sotto il profilo sociale che personale.
I ripetuti episodi di microcriminalità, minano la tranquillità delle famiglie,
generando un senso di insicurezza, quindi, la nostra lista “IL CASTELLO
CHE VORREI”
, prende a cuore queste problematiche richiedendo una
maggiore attenzione e coinvolgimento da parte delle istituzioni preposte
(Gendarmeria, Polizia Civile e Guardia di Rocca).
Particolare attenzione sarà rivolta ai rischi legati alla viabilità, al traffico stradale e alla tutela dei pedoni, con particolare riferimento ai disabili.
La nostra lista, denominata “IL CASTELLO CHE VORREI”, si adopererà in modo tale da coniugare al meglio le necessità della cittadinanza con le esigenze di sicurezza stradale.
Un altro aspetto da mettere in prima piano è la gestione della sanità pubblica come salvaguardia della vita, della salute e del modo di vivere della nostra popolazione. La salute viene definita dall’OMS (Organizzazione Mondiale della
Sanità) come “stato di completo benessere fisico, psichico e sociale e non semplice assenza di malattia”. A tal proposito saranno previste iniziative di promozione alla salute in collaborazione con gli Enti preposti e le realtà territoriali, promuovendo interventi educativi onde concorrere al miglioramento dello stile di vita valorizzando i rapporti umani e solidali.

5. Ambiente
La lista “IL CASTELLO CHE VORREI” si impegnerà a salvaguardare il territorio, ponendo particolare attenzione alla tutela dei parchi esistenti, alla loro valorizzazione e implementazione. Infatti, la presenza di aree verdi assume, oltre ad una importanza ambientale, anche un valore di aggregazione sociale idoneo a creare momenti di ricreatività, familiarità e socializzazione.
La lista, “IL CASTELLO CHE VORREI”, vuole essere promotrice di idee e attività all'insegna dell'innovazione tecnologica (energie alternative e
illuminazione a led) e della salubrità.

I PUNTI DI PARTENZA PER: “IL CASTELLO CHE VORREI”
FALCIANO
¸ Realizzazione di un marciapiede nel tratto che congiunge la Chiesa di Falciano con il nuovo plesso scolastico (strada La Zanetta).
¸ Completamento dei lavori di tombinamento relativi agli scarichi a cielo aperto ancora presenti all’esterno della scuola.
¸ Ultimazione e messa in sicurezza del Parco adiacente alla Chiesa di Falciano.
¸ Ripristino del campo bocce (presso la Sede Cooperativa Folgore) per migliorare le attività ricreative e sociali.

DOGANA
¸ Aumento del presidio al confine da parte dell’autorità competenti, al fine di
migliorare il flusso e la sicurezza stradale.
¸ Realizzazione di servizi pubblici in prossimità della Piazza dei Centomila per
garantire un miglior svolgimento delle attività ricreative, ludiche e culturali (sfilata di moda, Cinema sotto le Stelle…).
¸ Collegamento del Parco di Dogana con il Parco Laiala come da progetto già approvato con delibera di Congresso di Stato.
¸ Completamento della Strada Fondovalle a Galazzano, previa bonifica del tratto
mancante in collaborazione con la vicina Italia.
¸ Adeguamento alle norme vigenti in materia di barriere architettoniche relativamente
al sottopasso che congiunge il Centro Atlante con il Centro Ricreativo “Vivi la Vita”.

SERRAVALLE
¸ Completamento dei lavori relativi alla Scuola Elementare di Serravalle (infrastrutture e parco).
¸ Termine dei lavori per il totale ripristino della Sala Polivalente (bonifica, aria
condizionata, messa a norma della zona bar) per un migliore utilizzo della stessa.
¸ Progetti sperimentali per migliorare la viabilità e i posti auto nel Centro Storico.
¸ Potenziare le infrastrutture all’intero del Parco Laiala per aumentarne la fruizione e l’utilizzo.
· Fiorina: Studio di fattibilità per l’apertura di una rotatoria all’altezza del bivio tra Via IV Giugno e Via Ranco per meglio garantire la sicurezza e una migliore accessibilità verso l’Ospedale di Stato.

TUTTO IL TERRITORIO DEL CASTELLO
· Particolare attenzione alla raccolta, differenziazione e smaltimento dei rifiuti e
materiali pericolosi (es. Eternit) anche attraverso un censimento sul territorio, al fine di valutare la gestione dei suddetti materiali.
· Organizzazione di momenti di aggregazione giovanili, e non solo, con la promozione di eventi ed attività ricreative e culturali (concerti, sagre, mercatini…) con particolare attenzione alle esigenze familiari.
· Istituzione di una “Banca del Tempo” ovvero uno “sportello” in cui mettere a
disposizione il tempo e impegno personali utili alla popolazione e all’ambiente.
· L’individuazione nei parchi pubblici di area da recintare per gli amici a quattro zampe e perfezionamento dell’aspetto logistico di quelli esistenti.
· Salvaguardia delle norme igieniche e delle opere pubbliche ponendo particolare
attenzione verso gli infestanti urbani portatori di malattie infettive (topi, insetti, piccioni).