|

San Marino >  Elezioni >  Referendum 2013 >  Referendum - News >  2013 >  Notizia

Referendum 2013: Per San Marino invita a votare sì

Referendum 2013: Per San Marino invita a votare sì

Il referendum di indirizzo del 20 ottobre prossimo è molto semplice. Chi vota SI vuole aprire una trattativa con l’Unione Europea per capire vantaggi, svantaggi e opportunità in caso di adesione. Chi vota NO non vuole la trattativa e non vuole conoscere i costi e i benefici in quanto è pregiudizialmente e ideologicamente contro l’Europa. Ma chi è contrario all’Europa dovrebbe, come logica, votare SI proprio per scoprire le carte degli svantaggi ed eventualmente votare NO al referendum popolare dei prossimi anni quando si deciderà veramente se aderire o se stare fuori in seguito al risultato della trattativa.
Anche a noi non piace l’Europa delle banche, dei conservatori e dei poteri forti, ma a noi interessa sapere quali sono i vantaggi e gli svantaggi di una eventuale adesione per poter decidere a ragion veduta. Interessa capire quali sono le deroghe che si possono ottenere per avere un minimo di autonomia che oggi, peraltro, non abbiamo. Interessa sapere se l’Europa può salvare la Repubblica dal disastro in cui l’hanno cacciata governanti irresponsabili. Interessa verificare se i nostri giovani possono avere gli stessi benefici dei giovani europei. Interessa valutare se le nostre imprese possono trovarsi senza dogane, senza burocrazie, senza limitazioni, alla pari con le imprese europee.
IL NOSTRO SI E’ PER AVVIARE DUNQUE UNA TRATTATIVA SERIA, IMPEGNATA E CONCRETA NELL’ESCLUSIVO INTERESSE DELLA NOSTRA REPUBBLICA. IL NOSTRO SI E’ PER CANCELLARE IL NO DEL GOVERNO GATTIANO DEL 1991 CHE HA PORTATO AL BARATRO ATTUALE.
IL NOSTRO SI E’ PER AVVIARE IL CAMBIAMENTO.

Movimento Per San Marino