|

San Marino >  Istituzioni >  Il Congresso di Stato

CONGRESSO DI STATO

Palazzo Pubblico - sede delle riunioni del Congresso di Stato

Il Congresso di Stato viene istituito con la legge 15 maggio 1945, n. 26 e rappresenta l'organo esecutivo. Designato dal Consiglio Grande e Generale è composto da 10 membri. Per 3 Segretari (Affari Esteri e Politici, Affari Interni, Finanze-Bilancio e Programmazione) la nomina comprende anche l'indicazione dell'ufficio, mentre per gli altri Segretari le attribuzioni sono effettuate all'interno del Congresso. E’ politicamente responsabile davanti al Consiglio al quale rende conto, sia collegialmente sia individualmente, in base a legge costituzionale.
Il Congresso viene convocato e presieduto dai Capitani Reggenti ed è composto da tutti i Segretari di Stato, nominati dal Consiglio Grande e Generale tra i propri membri, all'inizio della legislatura per la durata della stessa, fatti salvi i casi di dimissioni o di revoca del mandato. L'incarico di Segretario di Stato non può superare il massimo di dieci anni consecutivi e la successiva nomina non può avvenire se non trascorsi cinque anni dalla conclusione dell'ultimo mandato. A ciascun Segretario di Stato fanno capo particolari settori della Pubblica Amministrazione, singoli o aggregati, che vengono attribuiti per decisione collegiale in occasione della seduta di insediamento del Congresso.

Attualmente le Segreterie di Stato sono le seguenti:

Segreteria di Stato per gli Affari Esteri, Affari Politici, Turismo e Rapporti con l'AASS
(Segretario di Stato Pasquale Valentini)

Segreteria di Stato agli Affari Interni, Funzione Pubblica, Giustizia e Rapporti con le Giunte di Castello
(Segretario di Stato Gian Carlo Venturini)

Segreteria di Stato alle Finanze e Bilancio, Poste e rapporti con l'AASFN
(Segretario di Stato Giancarlo Capicchioni)

Segreteria di Stato alla Pubblica Istruzione, Cultura e Università, Ricerca Scientifica, Affari Sociali e Pari Opportunità
(Segretario di Stato Giuseppe M. Morganti)

Segreteria di Stato per la Sanità e Sicurezza Sociale, Famiglia, Previdenza e Programmazione Economica
(Segretario di Stato Francesco Mussoni)

Segreteria di Stato al Territorio e Ambiente, Agricoltura, Telecomunicazioni, Politiche Giovanili, Sport, Protezione Civile e rapporti con l'AASLP
(Segretario di Stato Antonella Mularoni)

Segreteria di Stato al Lavoro, Cooperazione e Informazione
(Segretario di Stato Iro Belluzzi)

Segreteria di Stato per l'Industria, Artigianato, Commercio, Trasporti e Ricerca
(Segretario di Stato Marco Arzilli)


Ogni Segretario di Stato è titolare di una Segreteria di Stato afferente al settore amministrativo di propria competenza.
Le preminenti funzioni attribuite alla competenza del Congresso di Stato, nell'ambito dei limiti e delle direttive impartite dal Consiglio Grande e Generale, sono quelle di determinare la politica generale dell'attività di Governo, stabilire gli orientamenti dell'attività amministrativa, concertare l'indirizzo relativo alla politica internazionale della Repubblica. Approva, inoltre, i progetti di bilancio preventivo e rendiconto consuntivo della Pubblica Amministrazione e delle Aziende Autonome.
Il Congresso di Stato ha potere di iniziativa legislativa.
Il Congresso di Stato dà il proprio parere ai Capitani Reggenti in occasione della emanazione di decreti che i Capi di Stato possono adottare in via d'urgenza per poi sottoporli alla ratifica del Consiglio Grande e Generale entro tre mesi pena la loro decadenza.
Il Congresso di Stato, qualora lo ritenga opportuno e reputi che esistano motivi di urgenza, può altresì proporne l'adozione.