|

Sport >  Altri Sport >  2016 >  Notizia

Rugby, San Marino all'Europeo per fare la storia: si punta alla semifinale

Nazionale sammarinese rugby
Nel girone i Titani se la vedranno con l'Austria e con le abbordabili Lichtenstein - già battuto nella passata edizione - e Islanda: passano le prime due. Ataei resta a casa per infortunio, al suo posto la riserva Conti.

Come a Zenica, meglio che a Zenica. La nazionale di rugby a 7 di San Marino è pronta a partire per Esztergom, piccola città ungherese che tra sabato e domenica ospiterà il Rugby Europe 7, il Campionato Europeo. Per il quarto anno di fila i Titani parteciperanno alla Conference 2 del torneo, alla quale sono iscritte otto squadre divise in due gironi. L'edizione bosniaca del 2015 ha regalato a San Marino il primo successo nella competizione contro il Lichtenstein, perciò quest'anno l'obiettivo – per scaramanzia solo sussurrato - è quello di provare a vincerne due per accedere alle semifinali. Anche perché il girone – Islanda, solito Lichtenstein e Austria, da affrontare in quest'ordine – consente di sognare.


Purtroppo però tra i 12 Titani non ci sarà Navid Ataei, costretto a dare forfait per un problema alla coscia e sostituito dalla riserva Gianluca Conti. L'assenza di Ataei – che come il capitano Mattia Bastianelli gioca in Serie B nel Romagna – è un brutto colpo per la Nazionale. Che però in compenso avrà a disposizione per la prima volta Adrian Menicucci, reduce da due stagioni al Pesaro neopromosso in Serie A. E nonostante non sia al top a causa di uno strappo sarà della spedizione anche Bastianelli, punta di diamante dei biancazzurri.

Le partite del girone si disputeranno sabato 23 mentre semifinali e finale andranno in scena domenica 24. Passano il primo turno le prime due di ogni gruppo.

Riccardo Marchetti