|

Sport >  Altri Sport >  2017 >  Notizia

FederGolf, Vannucci: "Un campo gara e l'aumento dei giovani obiettivi del quadriennio"

Emanuele Vannucci
Confermato presidente per acclamazione, Emanuele Vannucci spiega quali sono i punti all'ordine del giorno per il suo secondo mandato.

Non lascia, anzi raddoppia Emanuele Vannucci, confermato per acclamazione alla guida del Golf sammarinese insieme al Consiglio Federale uscente. Il suo primo quadriennio da presidente si è concluso col battesimo del primo campo pratica sammarinese, l'Asset Golf San Marino, inaugurato a giugno a Ca' Montanaro. Una struttura che – unita a un'altra indoor per i mesi freddi – ha permesso di avvicinare alla Federazione tanti curiosi e appassionati, non più costretti ad andare a Verucchio per allenarsi. E non solo. "Non avendo una struttura interna non potevamo partecipare ai campionati nazionali e regionali italiani - spiega Vannucci - già quest'anno l'abbiamo fatto e ci siamo tolti qualche soddisfazione, per esempio quando abbiamo battuto il Rimini".

E a proposito di sfide con Rimini c'è da riportare sul Titano la Ryder Cup: con l'affermazione del 2015 i cugini della costa si sono portati a quota 7 successi contro 5, e il pareggio del 2016 ha permesso loro di mantenere in bacheca il trofeo. "Quest'anno siamo agguerriti - assicura Vannucci - anche grazie agli allenamenti invernali, coordinati dai nostri tecnici Marco e Federico Pelliccioni".

E per il quadriennio che si appresta ad iniziare, gli obiettivi sono due: ulteriore ampliamento delle strutture e coinvolgimento di un numero sempre più grande di giovani. "Il sogno è quello di costruire un campo che possa ospitare dei tornei - dice Vannucci - andrebbe bene anche un campo da 9 buche o da pitch&putt. A livello giovanile siamo riusciti ad entrare nelle scuole grazie a Giochiamo allo Sport, per noi è una cosa molto importante".

RM