|

Sport >  Altri Sport >  2018 >  Notizia

Volley donne, Elisa Morolli porta il Cus Torino ad allenarsi a Serravalle

Volley donne
Stasera la squadra della nazionale biancazzurra affronta San Giovanni in Marignano per la semifinale di Coppa Italia di A2 e, per la rifinitura, ha portato le compagne in Repubblica.

Se sei la pallavolista n°1 di San Marino è normale che il destino – e la carriera – ti portino lontano da casa, e per la palleggiatrice classe '93 Elisa Morolli così è stato. Nel 2016 il suo girovagare per l'Italia l'ha portata in B al Collegno Cus Torino, che ha contribuito a far salire in A2. Succede però che il neopromosso Cus a metà stagione è sorprendentemente 8°, il che vuol dire ammissione alla Coppa Italia. E nel primo turno vince 3-2 in casa della testa di serie n°1 Cuneo, guadagnandosi la semifinale. Da giocare stasera, ancora in trasferta, contro l'attuale capolista San Giovanni in Marignano. San Marino è lì accanto, così Elisa coglie la palla al balzo e, per l'allenamento pre-gara, porta le compagne alla palestra Casadei.

"Ogni scusa è buona per venire a casa - scherza la Morolli - e questa direi che è ottima scusa, oltre che una bella sorpresa. Volevamo fare un allenamento, io ho chiesto di venire qui e sono contenta. Perché è una bellissima palestra, un buon posto per un allenamento pre semifinale. Siamo contente di esserci arrivate, sarà difficile perché Marignano è una squadra tosta, speriamo di meritarci qualcosa in più, noi ci proveremo".

Partito per salvarsi, al momento il Cus Torino è a 3 lunghezze dai playoff. Definirli un obiettivo sarebbe ardito, arrivati a questo punto però l'idea comincia a far gola. “I playoff è ovvio che ci allettino, sono lì - dice Elisa - noi però dobbiamo giocare bene e divertirci, se vengono tanto meglio. Ma sarebbero davvero una ciliegina sulla torta”.

Nel servizio le parole della palleggiatrice del Cus Torino, Elisa Morolli.