|

Sport >  Calcio Sammarinese >  2017 >  Notizia

Calcioscommesse: emergono nuovi elementi sul filone sammarinese

Polizia Civile al carcere
Prosegue a pieno regime l'indagine della magistratura

Non c'è solo Virtus – San Giovanni, anche se le indagini sostanzialmente si stanno occupando di quella partita. Da quella sfida di Coppa Titano si evidenzia la posizione di Andrea Righi, difensore della Virtus, autore dell'autorete che diede la vittoria al San Giovanni. L'altro elemento sotto la lente degli inquirenti, è l'episodio di sostituzione in campo, avvenuto nel secondo tempo, relativo al centrocampista Luca Bonifazi. Possibile, secondo il magistrato inquirente, il coinvolgimento di giocatori, dirigenti, nel concordare la cosidetta “combine”. Riscontro dato dall'anomalo afflusso di scommesse effettuate on-line sul sito www.oddsportal.com. Sarebbe limitato, invece, il numero di ricevitorie che hanno raccolto le giocate, molte, di queste, sarebbero state effettuate nello stesso esercizio. Le ricevitorie interessate si trovano sia in aree limitrofe sia in aree distanti come Campania e Sicilia. Secondo le informazioni raccolte, non solo quella partita doveva finire con il risultato favorevole alla squadra, sulla carta più debole, appunto il San Giovanni, ma gli scommettitori avevano predetto anche il risultato fisso l'1-0 che poi si è puntualmente verificato. Il flusso delle giocate ha superato le medie di circa il 30%. Anomalie, sono state rilevate dagli inquirenti, sullo svolgimento della gara stessa, match poco combattuto e poco vivace, e dove la Virtus avrebbe opposto una debole reazione al goal subito. Dalle dichiarazioni rilasciate alla polizia giudiziaria, emergerebbe, le verifiche sono ancora in corso, che tesserati hanno recentemente puntato sugli esiti delle competizioni sammarinesi e internazionale, in esplicita violazione dell'articolo 5 comma primo del regolamento disciplinare della Federazione. Non si escludono possibili coinvolgimenti con clan camorristici già smascherati nell'inchiesta Dirty Soccer

L.G