|

Sport >  Calcio Sammarinese >  2018 >  Notizia

Varrella e i dubbi su portiere e capitano: "Aldo ed Elia si equivalgono, la fascia l'assegnerà il gruppo"

il neo CT Franco Varrella
Il CT rimette la questione porta ai portieri - "la soluzione verrà da loro" - e indica Della Valle e Davide Simoncini come potenziali capitani. Più freddo su Vitaioli: "Altri 4/5 con la sua esperienza, se la squadra sceglierà tra loro sarò contento".

Portiere titolare e capitano: questi, al di là dei temi tecnico-tattici, sono i primi due nodi che il neo CT Franco Varrella dovrà sciogliere. Il biennio scorso si chiuse con "l'ammutinamento di Elia Benedettini: dopo aver saputo che con la Norvegia avrebbe giocato Aldo Simoncini, il portiere del Novara lasciò i compagni e saltò pure la successiva trasferta in Repubblica Ceca. Uno è giovane e milita in B, l'altro gioca nella Libertas ma anche a Pilsen, pur incassandone 5, si è ben distinto. Un ballottaggio che probabilmente sarà deciso a sei occhi: "Il loro valore si equivale tantissimo - dice il CT - se Aldo avesse puntato sulla carriera da calciatore potrebbe giocare a sua volta in Serie B. Elia l'ho visto in un paio di partite col Novara, nelle quali ha fatto molto bene. Credo che parlandone con loro la soluzione verrà proprio da loro, non avrò bisogno di risolverlo io il problema".

Capitolo fascia: dopo la squalifica di Matteo Vitaioli non ha più avuto un padrone fisso, finendo al braccio dei due Simoncini e di Della Valle. In merito Varrella rimette la scelta alla squadra, ma dà comunque qualche indicazione: "Il capitano solitamente lo sceglie il gruppo, ma io ho già visto che ci sono alcuni che hanno una grossa personalità. Per esempio Della Valle, un ragazzo che con la sua tranquillità ed esperienza ha dimostrato di sapersi adattare rapidamente a quello che la nuova gestione contempla, o Davide Simoncini. Hanno un ruolo fondamentale in questa squadra, se il gruppo li riconoscerà come tali sono questi i giocatori che devono rappresentare la Nazionale".

Difficile una riconferma del rientrante Vitaioli, o almeno questo è ciò che traspare dalle dichiarazioni del CT: "Io penso che lui debba prima di tutto fare gol per questa squadra. Sulla fascia da capitano gli parlerò ma ci sono altri 4/5 giocatori che hanno la sua stessa esperienza e credo che se la squadra li nominerà io sarò ben contento".

RM